CONDIVIDI
Alex Ferguson
(GLYN KIRK/AFP/Getty Images)

Alex Ferguson, emorragia cerebrale: è in fin di vita. L’ex allenatore del Manchester United è stato operato d’urgenza dopo aver avuto una gravissima emorragia cerebrale. Stando a quanto riporta il Times Ferguson, 76 anni,  è stato portato dall’ambulanza prima al Macclesfield district Hospital, per poi trasferirlo al Salford Royal dove si è resa necessaria l’operazione chirurgica d’urgenza.

Secondo i media inglesi l’operazione è andata bene, ma Ferguson viene descritto in gravi condizioni e già si ipotizza per lui un lungo periodo in ospedale per quella che si prospetta come una lenta guarigione.

Ferguson, l’ultima apparizione in pubblico prima della malattia

Soltanto la settimana scorsa Ferguson era apparso in pubblico sul terreno di gioco per omaggiare il suo grande collega e rivale Arsene Wenger. Nulla poteva far presagire a ciò che poi è capitato all’allenatore scozzese.Il Manchester United ha emesso un comunicato ufficiale: “Sir Alex è stato operato d’urgenza oggi per una emorragia cerebrale. La procedura è andata molto bene, ma avrà bisogno di un periodo di cure intensive per completare il suo recupero. La sua famiglia ha chiesto il rispetto della privacy”.