CONDIVIDI

Muore di mal di schiena, Parma: arriva una tragica notizia dall’Emilia Romagna che lascia riflettere e potrebbe portare a delle analisi davvero molto importanti. Al momento si indaga e si cerca di capire come sia possibile nel 2018 morire per un mal di schiena. Ovvio che dietro questo problema si celasse qualcosa che i medici non sono riusciti a scoprire, sottovalutando il problema della donna che si era presentata in ospedale.

Muore di mal di schiena

Una donna di quarantacinque anni si è recata all’ospedale di Fidenza dalla sua residenza a Busseto per una visita dopo aver accusato un forte mal di schiena, cinque giorni dopo è morta. La storia raccontata dal Gazzettino di Parma ci dice che la donna aveva accusato questo problema lo scorso 25 aprile e che era stata portata a visita all’ospedale dove gli erano stati prescritti dei farmaci per alleviare il dolore di quella che era stata diagnosticata come una semplice lombosciatalgia.

La donna era tornata a casa per morire cinque giorni dopo per cause che sono ancora da accertare. Il giudice infatti ha disposto l’autopsia dopo che i Carabinieri di Busseto hanno deciso di avviare delle indagini per cercare di capire cosa sia accaduto realmente. Al momento non ci sono degli indagati, ma rimane comunque il rischio che qualcuno non abbia compiuto il suo lavoro come si deve.

Questo caso arriva subito dopo un altro sconvolgente che proprio pochi giorni fa ci aveva parlato di una donna morta per un aneurisma all’aorta addominale e per la quale si era parlato nello stesso modo di una lombosciatalgia. Scambiare un problema serio che porta alla morte in pochi giorni con un mal di schiena è sicuramente un errore incredibile e che non si dovrebbe mai commettere, ma che soprattutto fa preoccupare per la superficialità con la quale vengono date le diagnosi.