CONDIVIDI
treno Brignole
La stazione di Brignole (fonte: Wikipedia commons)

Altro incidente ferroviario nel Nord Italia: deraglia un treno a Genova-Brignole. Dopo la tragedia sfiorata sulla tratta Torino-Savona, dove qualche giorno fa un treno ha subito un deragliamento rischiando una strage (per fortuna il bollettino è stato di pochi feriti), un altro treno è uscito dai binari e si è schiantato, anche stavolta fortunatamente senza conseguenze. L’incidente si è verificato nella stazione di Brignole, vicino Genova: un treno in manovra, che sarebbe poi diventato il regionale per Busalla delle 8:45, ha deragliato nello scalo di Terralba ed è finito sul binario tronco, per cause che sono ancora in corso di accertamento.

Il treno per fortuna era completamente vuoto, non c’erano passeggeri a bordo, quindi non ci sono persone ferite. L’unico a bordo era il conducente, che però è immediatamente sceso dal convoglio, illeso e lucido. Portato in ospedale per gli accertamenti del caso non sembra avere ferite gravi. La dinamica dell’impatto che ha portato al deragliamento del treno a Brignole è ancora tutta da definire: potrebbe essersi trattato di un guasto al sistema SCMT, ovvero il Sistema di controllo marcia treni. Si attende l’esito delle indagini, nel frattempo il treno pendolari per Ventimiglia è stato cancellato e sostituito da una navetta.

Treno deragliato a Genova-Brignole: venerdì l’incidente Torino-Savona

Non è un periodo molto fortunato per i treni passeggeri. Oggi è deragliato il treno a Brignole, nei pressi di Genova, mentre venerdì c’è stato un incidente anche più grave di questo. Poche centinaia di metri prima della stazione di Trinità  il treno Torino-Savona ha deragliato, arenandosi sul ghiaione circostante dopo essere stato colpito dal braccio di una gru. Ci sono stati diversi feriti, per fortuna senza gravissime conseguenze, e tantissimo spavento tra i passeggeri, molti dei quali sono rimasti sotto choc. La gru si è piegata di lato e il braccio ha urtato la locomotiva, facendo deragliare il treno. E’ andata bene, ma poteva essere un disastro. Solo la prontezza di riflessi del personale di bordo e la velocità non sostenuta hanno evitato danni peggiori.