CONDIVIDI
wi-fi in aereo
Wi-Fi in aereo (iStock)

Ottime notizie per i passeggeri di aerei e irriducibili di internet, per passione ma più spesso per necessità: sarà sempre più facile, veloce e conveniente collegarsi a internet in volo. Il servizio Wi-Fi in aereo, infatti, è in estensione, con un numero sempre più alto di compagnie aeree che mette a disposizione una connessione internet wireless ai propri passeggeri.

Collegarsi al web oggi è una necessità. Soprattutto per lavoro, controllare la posta elettronica e informarsi. Un mondo non connesso ormai sembra impossibile e se internet per molti è soprattutto uno svago, attraverso i social, la musica, i giochi e le tante altre forme di intrattenimento, per molte altre persone è un servizio indispensabile, per lavorare ed essere aggiornati. C’è chi non può stare troppo a lungo disconnesso, ecco perché i servizio Wi-Fi in aereo è una necessità per chi viaggia per lavoro.

Le ore trascorse in viaggio, poi, sono anche l’occasione per approfittare per rispondere alla mole delle mail di lavoro, redigere documenti, scrivere o concludere una relazione e tanto altro. Negli Stati Uniti, dove molte persone si muovono da uno Stato all’altro soprattutto in aereo, il servizio Wi-Fi a bordo è una realtà condivisa dalla stragrande maggioranza delle compagnie aeree. In Europa è meno diffuso, ma si stanno crescendo le compagnie che offrono questo servizio.

Wi-Fi in aereo: il servizio si amplia

Routehappy, piattaforma specializzata sulla fornitura di servizi Wi-Fi, segnala una crescita delle compagnie aree che mettono a disposizione una connessione wireless a internet ai propri passeggeri. Non più appannaggio delle sole grandi compagnie aeree e per quelle di lusso, il servizio Wi-Fi in aereo è una realtà sempre più diffusa e anche i costi scendono. Migliora inoltre la qualità e la velocità della connessione.

Attualmente, ci sono nel mondo 82 compagnie aree che dispongono di apparecchi per la connessione wireless a bordo. Un numero cresciuto a 12 in più dello scorso anno, con un +17%. Su scala internazionale, la connessione internet per i passeggeri in aereo è solo al 43% dei voli, ma si tratta di un servizio in costante crescita. A fare la differenza, come dicevamo, sono gli Stati Uniti, con una fornitura della connessione a internet a bordo dell’86% dei voli delle proprie compagnie. Mentre in Europa la copertura è decisamente più bassa.

Sempre più aerei, tuttavia, dispongono di connessione Wi-Fi, con il servizio che diventa più veloce ed economico. Secondo Sita Onair, entro il 2019 il 66% delle compagnie aeree nel mondo disporrà di una connessione wireless per i propri passeggeri. Mentre, entro il 2025 più del 50% dei velivoli commerciali sarà connesso alla rete. Inoltre, i due principali costruttori mondiali di aerei, le società Airbus e Boeing, realizzano velivoli già predisposti per la connessione a internet ai passeggeri.

Le compagnie aree con il maggior numero di aeromobili dotati di servizio wi-fi per i viaggiatori sono: Delta Air Lines, American Airlines ed Emirates. Delta ed Emirates sono fra le 13 compagnie che offrono il Wi-Fi su tutti i voli di lungo raggio. Le altre sono: Air Europa, Etihad, Eurowings, Eva Air, Iberia, Kuwait, Lufthansa, Sas, Scoot, United e Virgin Atlantic.

Le compagnie aeree che offrono il Wi-Fi su tutti i voli sono: Icelandair, Southwest, e Virgin Atlantic.

Per il Wi-Fi in aereo, inoltre, sussistono diversi tipi di connessione a seconda dalla banda e della qualità del servizio offerto, che Routehappy divide in tre categorie:

  • Basic: connessione base che non consente di ascoltare musica o guardare film, un tipo di connessione che tuttavia sta sparendo.
  • Better: consente la navigazione e lo streaming, anche se con qualità e tempi limitati, rappresenta il 57% delle connessioni in uso sugli aerei;
  • Best: è la connessione migliore, quella a banda larga via satellite, che permette collegamenti veloci e si sta diffondendo rapidamente.

Le compagnie aree con la connessione wireless di migliore qualità sono: Delta, United Continental, JetBlue, Gol e Virgin Atlantic. In Europa, invece, è Lufthansa che, grazie ai servizi di connessione satellitare Immarsat, è stata la prima compagnia aerea europea a offrire un collegamento di alta qualità sui propri aerei (al momento sono 150, inclusi anche quelli della controllata Austrian). British e Iberia si stanno adeguando per le tratte più lunghe.

Comunque, sempre più compagnie aeree stanno aggiornando i loro sistemi di connessione Wi-Fi a bordo, passando dai servizi meno efficienti e cari, a quelli più veloci ed economici.

Il nostro articolo su: Wi-Fi in volo: le compagnie aree che offrono il servizio.

A cura di Valeria Bellagamba