CONDIVIDI

Il primo lungo weekend di dicembre sta per arrivare. Il Ponte dell’Immacolata è il preludio alle vacanze natalizie ed è un fine settimana in cui i tanti eventi di questo periodo si animano, fra accensioni di alberi e mercatini di Natale. Giorni da passare quindi visitando qualche città o sulle piste da sci. Ma attenzione: sarà un fine settimana di maltempo su gran parte d’Italia.

Dopo l’ondata di gelo e maltempo che ha segnato l’inizio di dicembre e l’ingresso nell’inverno meteorologico stiamo vivendo dei giorni di relativa calma. Infatti passata la Bassa Pressione che ha portato piogge e neve anche in pianura al Nord, l’Italia può godere di un sole tiepido che ha fatto anche rialzare le temperature massime. Sono le classiche belle giornate invernali di cui l’Italia grazie alla sua privilegiata posizione può spesso godere: l’aria è fredda, ma non gelida grazie al sole che scalda, i venti sono assenti ed il cielo limpido. Ma tutto ciò durerà poco.

Giovedì 7 inizieranno degli addensamenti nuvolosi, ma senza conseguenze. Poi proprio dal giorno dell’Immacolata, ossia l’8 dicembre una perturbazione atlantica riuscirà a giungere fino a noi portando diffuso maltempo. Domenica diminuiranno le piogge ma la colonnina di mercurio crollerà per via di un’irruzione polare che farà precipitare l’Italia nel gelo per i giorni successivi.

Ponte dell’Immacolata 2017 previsioni meteo

L’appuntamento per l’8 dicembre 2017 è con la Perturbazione Atlantica. Non il migliore degli appuntamenti, quindi. La perturbazione atlantica infatti porterà molte piogge, anche a carattere di nubifragio. A farne le spese maggiormente sarà il Nord, specie le regioni orientali, ed il Centro ed in particolare Toscana, Lazio, Umbria e Campania dove i temporali saranno più intensi. Andrà meglio al Sud dove il cielo sarà coperto ma asciutto.  Le temperature aumenteranno in tutta Italia con massime intorno agli 8 gradi al Nord, 10-12 al Centro, fino a 15 al Sud.

Sabato 9 il maltempo si sposta verso Sud. Il Nord ovest liberato dalla piogge vedrà però la colonnina di mercurio scendere nuovamente, mentre dove pioverà le temperature si alzeranno. Temporali attesi sulla dorsale adriatica da Nord a Sud, sulle regioni del basso Tirreno, sulla bassa Toscana, il Lazio e la Sicilia.

Domenica 10 dicembre mentre la perturbazione atlantica lascia l’Italia con gli ultimi temporali sulla Calabria e la Sicilia tirrenica, arriva una sciabolata artica sul nostro Paese. Il sole sarà prevalente ma la colonnina di mercurio crollerà verso il basso: le minime abbondantemente sotto lo zero al Nord (- 5 a Torino, – 3 a Milano, – 8 a Bolzano); gelo anche al Centro (- 1 a Firenze, – 5 a Perugia, 0 a Roma); freddo al Sud ( 4 gradi a Napoli, 2 a Bari, 5  a Catanzaro).

Lunedì 11 le temperature scenderanno ancora e arriverà anche il maltempo: nevicherà su tutto il Nord anche a bassa quota e in Piemonte e in Emilia in pianura; temporali intensi al Centro e sulle regioni tirreniche con rischio nubifragi; piogge sparse al Sud.