CONDIVIDI
stelle cadenti
Stelle cadenti (iStock)

Ci attende una nuova pioggia di stelle cadenti questo weekend. Dopo le Tauridi del 12-13 novembre, tocca ora alle Leonidi che saranno visibili nel cielo notturno tra venerdì 17 e sabato 18 novembre. Tutti pronti con il naso all’insù, allora. Il tempo dovrebbe essere favorevole, con la perturbazione Attila che avrà lasciato l’Italia e il cielo senza Luna.

Arrivano le stelle cadenti Leonidi

Lo sciame meteorico delle Leonidi ci regala un nuovo spettacolo nel cielo notturno di novembre. Certo dovrete stare in piedi fino a tardi e dovrete sopportare le temperature rigide e umide della notte tardo autunnale, ma sarà di venerdì e il cielo sarà sereno su buona parte d’Italia, soprattutto al Nord, o poco nuvoloso e soprattutto non illuminato dalla Luna. Ci sarà l’occasione di avere la fortuna di ammirare qualcuna delle stelle cadenti che farà la sua comparsa nel cielo tra venerdì 17 e sabato 18 novembre dopo la mezzanotte, quando si verificherà il picco dello sciame, da 10 a 25 meteore all’ora.

Uno spettacolo per il quale varrà la pena sfidare freddo, buio e stanchezza, ma che vi ripagherà. Certo non sarà ai livelli di qualche anno fa quando le Leonidi portarono una pioggia di oltre 1.000 meteore all’ora, ma se vi siete persi le Tauridi e non vedete l’ora di ammirare le stelle cadenti in cielo prima del prossimo sciame metorico di dicembre con le Geminidi, vi conviene approfittare.

Le Leonidi sono i detriti lasciati dalla cometa Tempel-Tuttle, che orbita intorno al Sole ogni 33 anni. Quando il nostro pianeta attraversa la scia della cometa, alcuni di questi detriti vengono catturati dall’atmosfera terrestre e si incendiano creando bagliori luminosi nel cielo notturno. Quello che accade con tutte le meteore. Lo spettacolo è ancora più bello e intenso quando l’orbita della cometa Tempel-Tuttle si allinea alla destra della Terra. La cometa aumenta la sua scia di polvere e detriti ogni volta che gira intorno al Sole, portando nuovi detriti e quindi nuove meteore lungo il percorso dell’orbita della Terra ogni 33 anni. Come spiega il meteorologo e astronomo Dave Samuhel allo Smtithsonian Magazine.

Lo spettacolo più grandioso delle Leonidi risale al 1833 quando in cielo comparvero 72.000 meteore all’ora. Difficile che si riproponga un evento di tale portata nei prossimi anni, ma avremo comunque l’occasione di ammirare stelle cadenti nel cielo di novembre. Le Leonidi sono così chiamate perché quando si accendono in cielo con le loro scie luminose sembrano provenire dalla costellazione del Leone, tuttavia sono visibili in ogni direzione.

Per ammirare lo spettacolo delle stelle cadenti questo weekend è bene allontanarsi dai centri urbani e dai luoghi di inquinamento luminoso. Il momento migliore per osservarle va dalla mezzanotte all’alba di sabato 18 novembre.