Meteo, freddo e gelo: ecco quando si fa sul serio

meteo italia

Un po’ di pioggia in questo penultimo weekend di ottobre c’è stata, ma troppo poca e l’Italia ha sete. Il grave problema della siccità che si è presentato prepotentemente in estate torna ora d’attualità. L’autunno infatti non si sta dimostrando all’altezza delle aspettative e questo ottobre risulta essere il più secco degli ultimi 60 anni.

E che sia un ottobre sui generis ce ne stiamo accorgendo anche dalle temperature. Il dominio dell’alta pressione è stato lungo ed è tutt’ora presente o meglio sta per tornare. Se infatti in questi giorni siamo velocemente piombati in un clima autunnale, già da mercoledì ne usciremo per poi tornarci nel weekend. Insomma siamo sulle montagne russe delle temperature.

Il pensiero di molti – o meglio di quei fortunati che potranno godere del ponte dell’Immacolata – è su che tempo aspettarci per l’inizio di novembre. Le ultime previsioni a riguardo danno buone possibilità di un cielo soleggiato, ma di un’aria piuttosto fresca. Aria che si farà ancora più fredda dopo il 1 novembre per via di una depressione del Nord Europa che entrerà in Italia dalla Valle del Rodano e dalla Porta di Bora facendo calare le temperature al di sotto della media stagionale. Ma non dovrebbero però esserci piogge

Temperature e meteo fino a fine ottobre

Questi ultimi giorni di ottobre saranno molto particolari in quanto le temperature varieranno notevolmente e nel giro di pochi giorni. Se la colonnina di mercurio di questo ultimo weekend ci ha imposto di indossare un piumino, quella di domani ci consiglierà di toglierlo. Da mercoledì infatti l’alta Pressione torna a dominare il nostro Paese spazzando via gli ultimi residui temporaleschi sulla Sicilia. Giovedì il sole e temperature gradevoli la faranno da padrone su tutta la Penisola. Da venerdì arriverà una perturbazione: aumenterà la nuvolosità su ala Toscana, Umbria, Lazio e Campania e potrebbe esserci qualche acquazzone. Sabato il maltempo e la nuvolosità interesseranno più l’Abruzzo, il Molise, la Puglia e la Calabria, mentre sarà soleggiato altrove. Domenica piovaschi solo su Sicilia e Calabria meridionale.

Questa perturbazione che arriverà nel weekend farà nuovamente calare le temperature che si porteranno a valori leggermente più bassi della media del periodo. Con minime intorno ai 5 gradi al Nord, agli 8 al Centro e ai 10 gradi al Sud. Ma valori che si rialzeranno fra lunedì e martedì per poi risprofondare ad inizio novembre.

Insomma, dal punto di vista termico la stabilità – ossia un freddo in linea con il periodo – lo avremo solo dopo il 2 novembre per via della Bassa Pressione che arriverà sull’Italia assieme ai venti freddi orientali. Da quel momento in poi, davvero potremmo dire di essere in pieno autunno.

 

Previous articleVoli low cost per il Ponte dell’Immacolata 2017: le occasioni da non perdere
Next articlePonte di Ognissanti 2017: ecco le 15 mete top per gli italiani
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.