Parla la nonnina 90enne abbandonata in aeroporto: ecco cosa è successo

L’accento è un misto di siciliano e americano, l’aria è di chi se l’è passata brutta e ancora ha addosso il brutto ricordo e l’incertezza per quello che sarà, ma il peggio ormai è passato. La nonnina di 90 anni che è stata ritrovata all’aeroporto Punta Raisi di Palermo mentre vagava sul suo girello in cerca di aiuto è arrivata finalmente a casa di alcuni suoi parenti ed ha potuto raccontare la sua storia.

La signora di 90 anni abbandonata qualche giorno fa allo scalo siciliano si chiama Maria Lima e in Italia non ci metteva piede da decenni. Quando aveva appena 20 anni, ossia ben 70 anni fa, la signora Maria lasciò assieme a suo marito un piccolo paese della Sicilia, Trabia, e si imbarcò verso il sogno americano. Arrivò a Miami dove si costruì una vita nuova e mise al mondo due figli.

Ora con quei due figli, un maschio ed una femmina, i rapporti  si presume si siano un po’ deteriorati. A quanto racconta la signora è stata venduta una casa senza che lei fosse d’accordo. Insomma c’è stata qualche bega familiare, succede spesso. Solo che l’epilogo è un po’ inquietante: i due figli hanno pensato bene di ‘spedire’ in Italia l’anziana, lasciandola sola al suo destino.

La signora Maria è partita così dall’aeroporto di Miami, il figlio l’ha accompagnata all’aeroporto salutata con un ‘I love you mum’, lei ha risposto altrettanto affettuosamente e poi la signora si è affidata alle attenzioni delle hostess. Maria è arrivata a Roma e da lì, sempre sotto l’attenzione del personale di bordo, è stata fatta imbarcare su un aereo per Palermo. Ed una volta giunti nel capoluogo siciliano la signora è rimasta sola. Non c’era nessuno a prenderla. E l ‘anziana non sapeva dove andare.

A salvare la novantenne l’intervento della Polizia aeroportuale che accompagnato la signora in un hotel e poi ha rintracciato i parenti siciliani della signora. ” Non volevo andarci in hotel – ha detto la signora Maria nell’intervista di Repubblica- andava bene anche un sofa”.

Ora la signora è stata accolta da alcuni suoi parenti che non sapevano però nulla dell’arrivo della lontana parente dagli Stati Uniti. Il figlio è stato contattato ma sembra che al momento ci sia poco spazio per parlare senza litigare. In ogni caso ora la signora Maria è di nuovo nella sua terra d’origine e circondata d’affetto.

 

Previous articleInsetti commestibili sulle tavole degli italiani dal prossimo gennaio
Next articleVerona, Fieracavalli 2017: la grande manifestazione dedicata al mondo equestre
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.