ViaggiNews

Terremoto in Messico: morti e feriti, crolli nella capitale. Le info per i viaggiatori

mercoledì, 20 settembre 2017

terremoto in messico

Terremoto in Messico, 19 settembre 2017 (OMAR TORRES/AFP/Getty Images)

Un altro violento terremoto ha colpito il Messico, dopo quello del 7 settembre scorso. Una scossa di magnitudo 7.1 si è verificata oggi, alle 13.14 ora locale (le 20.14 in Italia), a 4,5 km di Raboso, nello Stato di Puebla, a circa 170 km da Città del Messico e 55 km da Puebla. Il sisma ha avuto una profondità di 51 km. Sono i dati dell’istituto US Geological Survey. L’istituto sismologico americano ha invece registrato una magnitudo di 6.8, con epicentro 7 km a ovest da Chiautla de Tapia. Ci sono stati numerosi crolli e il numero delle vittime sta salendo rapidamente. Il terremoto è stato avvertito fortissimo nella capitale e anche qui sono crollati diversi edifici.

Terremoto in Messico del 19 settembre 2017 (Mappa US Geological Survey)

Violento terremoto in Messico: crolli e morti

I messicani sono stati sorpresi da un altro violentissimo terremoto a distanza di appena 12 giorni da quello ancora più forte che si è verificato al largo delle coste del Chiapas. Questa volta però il bilancio delle vittime e dei danni però è molto più grave. Il terremoto, infatti, è avvenuto sulla terraferma in una zona molto abitata. Il bilancio delle vittime è già di 94 morti, un numero purtroppo destinato a salire. La scossa del 7 settembre aveva provocato 100 vittime, colpendo gli stati di Chiapas, Tabasco e Oaxaca. Il nuovo terremoto è stato avvertito anche qui.

Il presidente messicano Enrique Pena Nieto, che era in visita nello Stato di Oaxaca per vistare le zone colpite dal precedente terremoto, è rientrato subito nella capitale e ha convocato una seduta immediata del Comitato nazionale di emergenza.

Milioni di persone sono rimaste senza elettricità. In diverse zone si sono verificate perdite di gas con numerosi incendi.

A Città del Messico, nella zona di Coyoacan, è crollata una scuola con i bambini rimasti sotto le macerie, I vigili del fuoco sono al lavoro per salvarli. Anche lo stadio Azteca, tempio del calcio messicano, ha subito danni. Gravi danneggiamenti si sono avuti anche nella città storica di Cuernavaca, capitale dello Stato di Morelos, a sud di Città del Messico.

Terremoto in Messico: consigli per viaggiatori

I consigli per chi sta per partire per il Messico sono quelli di informarsi della situazione presso i notiziari locali e americani, controllare i siti web di ambasciate e consolati e chiamare la propria compagnia aerea per eventuali cancellazioni o cambi di volo. Per i connazionali presenti nelle zone del terremoto l’invito è quello di seguire le indicazioni delle autorità.

L’avviso della Franesina dal sito Viaggiare Sicuri

Un sisma di magnitudo 7.1 si è verificato nei pressi di Puebla.
Si raccomanda di  attenersi alle indicazioni diramate dalle Autorità Locali.
Per situazioni di emergenza l’Ambasciata d’Italia è raggiungibile al numero 0052 5555963655  0052 15554372596

VIDEO: Terremoto in Messico del 19 settembre 2017

Tags:

Altri Articoli Interessanti: