ViaggiNews

Arrivano i posti piedi in aereo: via i sedili

venerdì, 1 settembre 2017

posti in piedi in aereo

Aereo, passeggeri (iStock)

Posti in piedi in aereo? L’idea non è una novità. Ci aveva pensato qualche anno fa Ryanair, la low cost irlandese sempre a caccia di nuovi clienti. Ora la proposta viene tirata fuori da una compagnia aerea colombiana, la low cost VivaColombia. L’obiettivo è quello di riempire di più gli aerei e far risparmiare a chi compra il biglietto, ampliando il mercato. Ecco di che cosa si tratta.

Posti in piedi in aereo: via i sedili

Via i sedili che occupano spazio e “non servono” per i voli brevi, di circa un’ora, torna la proposta dei posti in piedi in aereo, per abbattere i costi del biglietto, far viaggiare più persone e in definitiva ampliare il mercato. Qualche anno fa l’idea era venuta al patron di Ryanair Michael O’Leary, sulla scorta di un progetto di Airbus: mettere negli aerei dei sedili verticali di appoggio per passeggeri in piedi, con tanto di cinture di sicurezza per l’atterraggio o il decollo. O’Leary aveva perfino azzardato le ipotesi che le cinture non servissero, sostenendo che un aereo è un autobus con le ali! In effetti gli arei Ryanair… Secondo il patron della compagnia low cost, infatti, in caso di incidente aereo la cintura serve a poco…! Nonostante questo sofisticato argomentare, la sua proposta è stata bocciata. Le autorità dell’aviazione civile di tutti i Paesi non hanno approvato i sedili verticali, che evidentemente oltre ad essere scomodi sono anche poco sicuri.

Ora ci riprova la Colombia, con la sua compagnia low cost che vuole togliere i sedili dai suoi aerei e far stare in piedi i passeggeri. Si tratta ovviamente di aerei che viaggiano su tratte brevi e lo scopo è quello di permettere di volare anche a persone che non lo hanno mai fatto finora, perché troppo povere, e di dare ai turisti che arrivano in Colombia la possibilità di spostarsi agevolmente per il Paese spendendo molto poco. Senza sedili, infatti, gli aerei avranno più spazio, sarà possibile far prendere a bordo più passeggeri e dunque ammortizzare i costi fissi per volo facendo scendere le tariffe del biglietto.

L’amministratore delegato di VivaColmbia, William Shaw, ha dichiarato che ci sono persone alla ricerca di posti in piedi in aereo, interessate a tutto ciò che possa farle risparmiare. “Chi se ne importa se non hai un sistema di intrattenimento a bordo per un’ora di volo? Se non ci sono pavimenti in marmo… o noccioline gratis!”.

Più facile a dirsi che a farsi. Gli aerei senza sedili, oltre ad essere scomodi, e questo è il minimo, sono sicuri? Un conto è una frenata brusca su un autobus, dove i passeggeri si aggrappano alle maniglie e ai corrimano, ben altra cosa sono i decolli e gli atterraggi di un aereo. E in caso di turbolenze in volo, poi, cosa accadrebbe?

A smorzare l’entusiasmo dell’amministratore delegato di ViviColombia ci ha pensato il direttore dell’Aviazione Civile colombiana Alfredo Bocanegra che in un’intervista ha respinto la proposta: “Le persone devono viaggiare come esseri umani – ha detto – Chiunque si occupi di trasporti pubblici di massa sa che stare in piedi non è il massimo”.

 

Proposta bocciata, dunque? Staremo a vedere gli sviluppi.

VIDEO: sedili verticali negli aerei, la proposta di Ryanair

Tags:

Altri Articoli Interessanti: