ViaggiNews

Stelle cadenti d’agosto: lo spettacolo in cielo

mercoledì, 2 agosto 2017

stele cadenti

Stelle cadenti

Dopo il mese di luglio anche ad agosto ci attende un cielo spettacolare, pieno di stelle cadenti e pianeti da osservare. Più fortunati di noi saranno gli americani che potranno ammirare a fine mese lo spettacolo dell’eclissi totale di sole. Da non purtroppo non visibile. Ecco come sarà il cielo di agosto.

Stelle cadenti e pianeti: lo spettacolo nel cielo di agosto

Il grande appuntamento astronomico del mese è quello con l’eclissi totale di sole del 21 agosto. Fenomeno che sarà visibile solo nel nord e centro America e che attraverserà tutti gli Stati Uniti coast to coast da ovest a est, scendendo verso sud, per uno spettacolo che si annuncia emozionante. In Italia, purtroppo, l’eclissi non sarà visibile. Le uniche zone di Europa dove si potranno vedere le fasi finali dell’eclissi parziale sono quelle della parte occidentale del continente: Regno Unito centro-meridionale, sud della Norvegia, Paesi Bassi, nord della Francia, Spagna atlantica e Portogallo. In queste zone, tuttavia, il tramonto calerà prima della fine dell’eclissi. Mentre in Islanda, Scozia e Irlanda si potrà osservare l’eclissi, sempre parziale, dall’inizio alla fine. L’eclissi parziale sarà visibile anche dalle coste dell’Africa occidentale.

Negli Stati Uniti l’eclissi totale di sole avrà la durata massima di 2 minuti e 41,6 secondi all’altezza di Makanda Township a sud di Carbondale, in Illinois. Un appuntamento che molti appassionati astrofili non si lasceranno sfuggire con numerosi viaggi già organizzati per gli Usa. L’eclissi avrà luogo intorno alle ore 13:26 dell’Illinois, le 18:26 UTC (Tempo Coordinato Universale, che segue il fuso orario di Greenwich) e le 20.26 in Italia (tenendo conto dell’ora legale +2 UTC).

Eclissi parziale di sole in Europa, 21 agosto 2017 (Wolfgang Strickling, CC BY-SA 2.5, Wikipedia)

Per noi che rimarremo in Italia e non potremo ammirare questo spettacolo, se non con le dirette via web, ci sarà comunque un cielo di agosto pieno di meraviglie. Non mancheranno, infatti, gli sciami di meteore, le cosiddette stelle cadenti.

Già ad inizio agosto si faranno più intensi gli sciami delle alfa Capricornidi, a pochi gradi a nord-est della stella omonima, fanno sapere dall’Unione Astrofili Italiani (UAI). Queste meteore appariranno particolarmente brillanti in cielo, con la particolare esplosione finale. Ideali dunque per essere fotografate o filmate. Le alfa Capricornidi saranno visibili soprattutto dopo la mezzanotte, quando la Luna starà tramontando. Sempre osservabili dopo la mezzanotte, soprattutto tra il 3 e 4 agosto quando raggiungeranno la massima visibilità, saranno le meteore alfa Arietidi, più veloci in cielo.

Non mancherà, poi, il classico appuntamenti con le Perseidi, le stelle cadenti di agosto, note anche come lacrime di San Lorenzo. Tuttavia, quest’anno sarà più difficile osservarle per la presenza in cielo della Luna, che disturberà con la sua luce, comunque dopo la mezzanotte. Come al solito, anche se San Lorenzo è il 10 agosto, queste meteore raggiungono il picco del loro sciame qualche giorno dopo. Quest’anno la pioggia di Perseidi raggiungerà il suo picco la notte del 12 agosto, dal tramonto fino all’alba del 13 agosto, tra sabato e domenica. Un evento da non perdere.

Durante tutto il mese di agosto, poi, potranno essere osservate alcune stelle cadenti dalla costellazione dell’Acquario, le iota o delta Aquaridi. Anche se la Luna ci metterà lo zampino nel disturbarne la visione, con il plenilunio del 7 agosto. Le delta Aquaridi raggiungeranno il picco il 9 agosto e le Aquilidi tra il 10 e l’11 agosto. Invece, nella seconda parte del mese, con picco il 19 agosto, potranno essere viste in cielo le meteore delle Kappa Cignidi, tra le costellazioni del Cigno e del Dragone.

Infine, per quanto riguarda i pianeti nel cielo notturno, luglio ci ha regalato uno spettacolo impagabile, con la possibilità di ammirare Mercurio al tramonto, spettacolo che proseguirà anche per tutto il mese di agosto. Giove continuerà ad essere visibile sull’orizzonte, a ovest, dopo il tramonto del Sole, anche se per un tempo più limitato, e Saturno nella prima parte della notte. I mattinieri o i nottambuli, a seconda dei casi, potranno invece osservare Venere tre ore prima che sorga il sole.

Le congiunzioni del mese saranno: il 3 e il 30 agosto la Luna con Saturno, il 19 agosto la Luna con Venere, intorno a Ferragosto la Luna con Le Pleiadi e infine il 25 agosto la Luna con Giove e Spica.

La Luna sarà piena il 7 agosto.

VIDEO: Eclissi totale di sole il 21 agosto 2017 negli Stati Uniti

Tags:

Altri Articoli Interessanti: