ViaggiNews

“Arrangiatevi”: il volo viene cancellato e quello che succede dopo è assurdo

lunedì, 24 luglio 2017

cancellato il volo

Amara sorpresa per i passeggeri di un aereo in partenza da Malta per Milano quando hanno saputo che era stato cancellato il volo che avrebbe dovuto riportarli a casa. È quanto è accaduto sabato sera, 22 luglio, ai viaggiatori soprattutto italiani, e anche studenti minorenni, che si trovavano all’aeroporto di Malta, in attesa di imbarcarsi sul volo della compagnia low cost easyJet EZY2598. La compagnia ha annunciato la cancellazione del volo senza dare molte spiegazioni e aggiungendo che nell’immediato era impossibile la riprotezione del volo, ovvero l’imbarco su un volo alternativo per arrivare a destinazione.

Cancellato il volo per Milano: passeggeri rimangono a terra a Malta

L’Enac, Ente nazionale per l’aviazione civile, ha avviato le verifiche sul volo della compagnia easyJet in partenza da Malta per Milano, cancellato all’ultimo minuto. La compagnia ha fatto sapere ai passeggeri che il volo EZY2598 era stato cancellato senza possibilità nell’immediato di un volo alternativo per il rientro. I passeggeri sono stati quindi costretti ad aspettare o a trovarsi da soli un altro volo. Tra di loro molti italiani che tornavano da una vacanza a Malta e anche diversi studenti minorenni che rientravano da un viaggio di studio.

Essendo un periodo di elevata affluenza turistica sull’isola di Malta ed elevato traffico aereo in generale, e non avendo easyJet messo a disposizione un volo alternativo, i passeggeri di fatto sono stati lasciati a sé stessi e a scegliere tra: aspettare dei giorni prima di ripartire con un altro volo della compagnia oppure trovarsi da soli un’altra soluzione di viaggio. È questa la situazione di cui si sono lamentati, anche su internet, alcuni passeggeri del volo da Malta e Milano. Ed è per questo motivo che l’Enac ha avviato una verifica, per accertare il “rispetto del regolamento comunitario di tutela dei passeggeri, in caso di cancellazione dei voli, anche in termini di informazioni e di assistenza“.

Nel frattempo, easyJet ha fatto sapere che la compagnia “rispetterà quanto previsto dal Regolamento Comunitario numero 261 del 2004 in merito ai rimborsi e agli indennizzi anche se, tenuto conto del picco di traffico estivo e del load factor dei voli, la riprotezione con voli EasyJet non potrà essere effettuata nell’immediato, ma i passeggeri dovranno attendere qualche giorno“. L’Enac ha informato che continuerà, anche nei prossimi giorni, “il monitoraggio sulle pratiche di riprotezione dei passeggeri coinvolti, affinché venga effettivamente“.

Un problema non di poco conto. Il volo easyJet EZY2598 sarebbe dovuto partire da Malta sabato sera, per poi atterrare all’aeroporto di Milano Malpensa alle 00.50, al terminal 2. Sul sito dell’aeroporto prima è stato annunciato un ritardo di 3 ore, quindi la cancellazione del volo. In un primo momento la compagnia non ha fatto sapere le cause dell’annullamento, ha solo annunciato che non c’era la possibilità di una immediata riprotezione, invitando i passeggeri ad aspettare o a trovarsi un’altra soluzione per rientrare a Milano.

In seguito la compagnia ha comunicato che il volo era stato cancellato per un problema tecnico all’aereo che si era verificato a Milano (aeroporto di partenza e ritorno). In un comunicato, easyJet si è scusata per il disagio e ha spiegato che “il personale di terra a Malta ha fatto qualsiasi cosa per aiutare i passeggeri compreso offrire alternative di viaggio e ospitalità in albergo”.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: