ViaggiNews

Estate in Abruzzo, dove andare: gli itinerari più belli

sabato, 3 giugno 2017

Costa di Ortona (iStock)

Dopo avervi segnalato le mete di ideali per l’estate per 2017 e le spiagge più belle d’Italia, vi proponiamo gli itinerari più belli da seguire in estate in Abruzzo. La regione dell’Italia centro-meridionale offre mare, montagne, laghi, città e borghi storici. Un paesaggio naturale selvaggio e antico, dove andare alla scoperta di percorsi affascinanti e ricchi di storia.

Estate in Abruzzo: gli itinerari da non perdere

L’Abruzzo è una regione ricca di panorami suggestivi, storia e cultura, con coste bellissime, ampie spiagge attrezzate, montagne maestose, borghi-castello da favola, spettacolari paesini arrampicati sulla roccia, città storiche e le antichissime vie della transumanza. Una regione dove paesaggio e cultura si fondono, creando uno scenario di bellezza unica. Qui vi proponiamo gli itinerari più belli per la vostra estate in Abruzzo.

Estate in Abruzzo: il mare

Fossacesia, Costa dei Trabocchi (Catherine Wilson, CC BY 2.0, Wikicommons)

L’Abruzzo offre una costa varia, con 8 località Bandiera Blu nel 2017.  Dalla costa pianeggiante del centro nord, con ampie spiagge sabbiose e palme, al litorale alto e roccioso più a sud, dove si prono le suggestive e caratteristiche baie della spettacolare Costa dei Trabocchi. Questo suggestivo tratto del litorale abruzzese occupa la costa della provincia di Chieti, da Francavilla a Mare fino a San Salvo Marina, con le belle località di Ortona, Fossacesia, San Vito Chietino e Vasto. La costa prende il nome dal trabocco, macchina da pesca su palafitta di legno, e offre scenari di bellezza paesaggistica davvero suggestiva. Poi San Salvo Marina si trova sul confine tra Abruzzo e Molise, vicino a Termoli, da dove partono i traghetti per le Isole Tremiti. La costa più a settentrione comprende spiagge famose e molto frequentate come Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Alba Adriatica, con la sua famosa spiaggia d’argento, Tortoreto Lido, Pineto e Montesilvano. Qui trovate spiagge ampie e sabbiose, dotate si servizi e stabilimenti balneari, ideali per famiglie per bambini.

Estate in Abruzzo: itinerari culturali

Villa Santa Maria, Abruzzo (iStock)

Gli amanti della cultura hanno l’imbarazzo della scelta sugli itinerari che offre la regione Abruzzo. Già a pochi chilometri dalle coste troviamo splendidi borghi storici arrampicati su colline e montagne, dove trovare un patrimonio di opere d’arte, chiese, palazzi e castelli medievali. Sulla Costa dei Trabocchi, sono da visitare i centro storici di Ortona, Francavilla a Mare e Vasto e nell’immediato entroterra quello di Lanciano. Qui trovate centro ricchi di monumenti, che raccontano una storia antica. Proseguendo nell’entroterra chietino non dovete perdervi lo splendido borgo di Villa Santa Maria, in Valsangro, arrampicato sulle colline a ridosso di un costone roccioso. Qui trovate chiese e palazzi antichi e la casa di San Francesco Caracciolo, patrono dei cuochi. Nella provincia dell’Aquila non potete perdervi la bella città di Sulmona, importante centro storico, non solo per i confetti, e il suggestivo borgo di Scanno, a ridosso del Parco Nazionale d’Abruzzo, tra i borghi più belli d’Italia. Sempre nell’aquilano, fermatevi a visitare il bel borgo do Capestrano, nell’estremità meridionale del Parco del Gran Sasso. Da vedere, poi, la città di Pescara, con il suo centro storico e il bel lungomare.

Estate in Abruzzo: lo sport

Trekking sul Gran Sasso (Wikipedia PD)

L’estate in Abruzzo offre tante occasioni per fare sport. Dagli sport acquatici legati all’attività balneare: vela, escursioni in barca, windsurf, immersioni, alle tantissime attività che sportive da praticare nell’entroterra. Le aree e i parchi naturali dell’Abruzzo, dal Gran Sasso alla Majella, passando per il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise offrono sentieri e percorsi per trekking, nordic walking, semplici passeggiate, mountain bike, escursioni a cavallo, arrampicate, parapendio. Percorsi escursionistici, a piedi, in bici e a cavallo vengono organizzati lungo la via del Tratturo, l’antico percorso della transumanza. Da non perdere, poi, il suggestivo Cammino dei Briganti, trekking di 100 km tra Abruzzo e Lazio, alle pendici del Monte Velino, sulle tracce dei briganti.

Cosa mangiare in Abruzzo in estate

Arrosticini (iStock)

La cucina abruzzese offre una gran varietà di piatti e ricette nate dalle tradizioni contadine, marinari e pastorali. Troviamo molti salumi e formaggi, piatti di pasta e carne, molte verdure locali e una gran quantità di dolciumi, con molti prodotti da forno e biscotti, senza dimenticare i famosi confetti di Sulmona. Gli spaghetti alla chitarra sono un prodotto tipico dell’Abruzzo, da gustare con i condimenti più vari, magari in estate con il pesce. Da provare le cozze allo zafferano, pregiato prodotto locale, lo Scapece alla vastese, piatto antichissimo con pesce palombo, aceto bianco forte, zafferano, farina, olio d’oliva e sale. Caratteristiche della cucina teramana sono le Scrippelle, simili alle crepes francesi, a base di farina, acqua e uova, preparate con varie farciture e a base di molte ricette locali. Infine, uno dei piatti tipici della tradizione abruzzese, sempre più diffuso in tutta Italia e perfetto per l’estate, sono gli arrosticini, spiedini di carne di pecora, cotti e mangiati al momento.

VIDEO: Paesaggi d’Abruzzo

Tags:

Altri Articoli Interessanti: