ViaggiNews

La pista ciclabile panoramica più spettacolare d’Europa si trova in Italia

lunedì, 24 aprile 2017

pista ciclabile sul lago di Garda fonte bikeitali

pista ciclabile sul lago di Garda fonte bikeitali

Se siete degli amanti delle due ruote a pedali, sappiate che il nostro Paese può vantarsi di ospitare la pista ciclabile panoramica più spettacolare d’Europa: un unico itinerario ad anello di 140 km che si sviluppa sulle sponde del Lago di Garda.

La pista ciclabile gardesana collegherà (ndr: sarà pronta entro l’estate del 2017) Capo Reamol a Limone sul Garda con il confine del Trentino Alto Adige, costeggiando la Strada Statale 45bis Gardesana.

Si tratta di una vera e propria opera architettonica che oltre ad offrire un percorso per ciclisti e pedoni rappresenterà un’attrattiva ulteriore per tutta la zona: la struttura è stata studiata con materiali a zero impatto ambientale (legno) che non offuscheranno la visone del meraviglioso paesaggio circostante.

Il progetto (dal costo approssimativo di 7 milioni di euro) è la realizzazione di un sogno che perdurava da anni: creare una pista ciclabile che unisse la sponda trentina a quella veronese e bresciana in un unico itinerario. Ora, con il tanto agognato ok del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, il progetto diventerà realtà.

Il nuovo circuito sarà collegato ad altre piste minori in modo da poter essere raggiunto dagli amanti delle due ruote anche da altri itinerari già presenti. Con questo progetto la zona del Garda si candida al ruolo di attore protagonista per tutti gli appassionati di cicloturismo.

Se poi per voi 140 km sono pochi, sappiate che a breve diventerà realtà anche la “Ciclovia Tirrenica”: una ‘sgambata’ di ‘appena’ 1200 chilometri che collegherà Ventimiglia fino a Civitavecchia, toccando i luoghi più suggestivi di Liguria, Toscana e Lazio (come il Parco Beigua, quello delle Cinque Terre, il lungomare toscano con vista Apuane, la costa degli Etruschi sino ad arrivare a Civitavecchia). L’Italia sempre più paradiso dei cicloamatori.

Di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: