ViaggiNews

In bicicletta dalla Francia a Roma: una ‘sgambata’ di 1200 chilometri

lunedì, 10 aprile 2017

In bicicletta dalla Francia a Roma

In bicicletta dalla Francia a Roma

In bicicletta dalla Francia fino alle porte di Roma. Una ‘sgambata’ di ‘appena’ 1200 chilometri che rappresenterà un itinerario da sogno per ogni cicloamatore.

Ben presto quello che è ancora solo un progetto potrebbe tramutarsi in realtà: si tratterà della più grande pista ciclabile continua mai ideata in Italia. Si chiamerà “Ciclovia Tirrenica” e partirà da Ventimiglia fino a Civitavecchia. L’iter che porterà alla realizzazione dell’ambizioso progetto è iniziato oggi con l’incontro tra gli assessori di Liguria, Toscana e Lazio che hanno firmato il protocollo d’intesa del progetto che coinvolgerà ben 11 province italiane.

La pista dovrà toccare i luoghi più suggestivi delle tre regioni (come il Parco Beigua, quello delle Cinque Terre, il lungomare toscano con vista Apuane, la costa degli Etruschi sino ad arrivare a Civitavecchia).

Il costo totale si aggirerà sui 300 milioni di euro (cento milioni di euro a Regione) e sarà finanziato con fondi definiti nella Legge di Stabilità e con fondi europei.

Delle tre regioni, per ora, la Toscana e la Liguria – quest’ultima con il 60% di tratti già completati o avviati e 400 km di pista – sono quelle che hanno già avviato la maggior parte delle procedure mentre il Lazio, ultima annessa al progetto, rincorre per completarle a stretto giro.

Questo atto – spiega l’assessore Fabio Refrigeri della Regione Lazio – mette insieme non solo 1200 km di ciclovia, ma anche tre Regioni, tre storie, tre paesaggi che vengono unite da una modalità di viaggio, la bici, che è importante anche per la valorizzazione di un modo diverso di apprezzare i nostri territori. Questa ciclovia avrà anche contatti con le ulteriori vie ciclabili presenti nelle regioni e questo rappresenta una grande opportunità. Nella parte del Lazio avremo la risalita su Roma e Fiumicino attraverso le due aree protette di Focene e la riserva del litorale fino ad arrivare sul Tevere. Speriamo che questo nostro progetto, la cui progettazione è in parte già avanzata, possa avere il finanziamento del Mit“.

Per la Liguria, dice l’assessore Giacomo Raul Giampredone , “è un progetto che ha un obiettivo in più, quello di poter collegare tutta la regione, da Ventimiglia a Sarzana. Certamente esserci riuniti potrà dare valore aggiunto e con questo auspicio ci rivolgiamo al Governo. Oggi è sicuramente una bella giornata per Liguria, Toscana e Lazio, mi auguro che la fine di un percorso ideale si possa raggiungere entro il 2020“.

Legambiente, vicina ai temi della mobilità sostenibile, parla di “un’opportunità imperdibile per le aree attraversate, poiché favorirà lo sviluppo, incrementando il turismo sostenibile e destagionalizzando le presenze, che sicuramente affluirebbero da tutta Europa. Solo collaborando con le associazioni sarà possibile concretizzare nel più breve tempo possibile un itinerario dall’incredibile valore storico, culturale e naturalistico”.

di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: