ViaggiNews

Sei cose che (forse) non sai sulla Francia

martedì, 11 aprile 2017

Parigi, la Tour Eiffel (Pixabay)

Sono i cugini d’Oltralpe: diciamolo, non è che tra italiani e francesi ci sia proprio tutta questa simpatia. Sarà per gli stereotipi imperanti con cui tendiamo ad incasellarci vicendevolmente, saranno le motivazioni storiche, fatto sta che tra Francia ed Italia non scorre propriamente buon sangue. Come colmare questa distanza? Con la conoscenza: partendo dalle curiosità e dalle differenze che possono sgretolare questa (presunta) antipatia.
Ecco a voi sei curiosità che mai vi sareste aspettati dai cugini francesi:

1 – Il paese più visitato del mondo? Non è l’Italia: ecco, se vi sentite in competizione con i francesi, saltate direttamente alla curiosità numero due. Non ci riuscite? Volete sapere la cocente verità a tutti costi? Eccola: la Francia è il paese più visitato al mondo: con i suoi 84,7 milioni di turisti può guardare dall’alto in basso tutti gli altri paesi. NB: l’Italia è solo al 5° posto (con 47,7 milioni di visitatori).

2 – In Francia ci si può sposare con una persona defunta: la frase “finché morte non ci separi” non solo viene presa molto seriamente dai francesi ma viene anche ‘aumentata’ all’occorrenza perché ci si può sposare anche con una persona defunta. La pratica del matrimonio postumo risale all’incirca alla Prima Guerra Mondiale, per le richieste delle fidanzate dei soldati morti in battaglia. Nel 1950, il governo francese ha legiferato in tal senso: in base alla normativa, il coniuge vivente deve ottenere l’approvazione del Presidente e del Ministro della Giustizia francese. La formula? Lo sposo o la sposa si posizionano accanto ad una foto del partner deceduto ed in risposta al “finché morte non ci separi”, invece del fatidico “sì” si dice “l’ho fatto”. Difficile che il defunto abbia ripensamenti dell’ultima ora.

3- La Francia ha 12 fusi orari, più di qualsiasi altro paese. Il motivo è semplice: lo Stato è sovrano di numerose isole disseminate dalla Guinea alla Polinesia, ciascuna con un fuso orario diverso.

4 – La Francia è l’unico paese europeo che potrebbe essere autosufficiente dal punto di vista della produzione di alimenti. Da sola produce circa il 22% di tutti i cereali d’Europa.

5- I parigini volevano abbattere la Torre Eiffel: il simbolo della Francia, costruito per l’Esposizione Mondiale del 1889, non piaceva ai parigini. La tollerarono dietro la promessa che sarebbe stata demolita nel 1909. A salvarla fu il fatto che in cima ci fossero le antenne necessarie al funzionamento della radio e del telegrafo, il resto è storia.

6- Fino al 2013 i calzoni per le donne erano vietati: il governo francese ha finalmente ritirato la norma che vietava alle donne di indossare i pantaloni, risalente al 1799. La ministra Najat Vallaud-Belkacem ha voluto che fosse cancellata anche se poco usata, perché “Incompatibile con i principi di uguaglianza tra uomini e donne che sono scritti nella Costituzione, così come negli impegni europei della Francia”. La norma nacque al tempo della Rivoluzione francese, come reazione della prefettura parigina ai Sanculotti, che rivendicavano il diritto di portare i pantaloni in contrasto con la borghesia che portava le “culottes”, che arrivavano sotto il ginocchio.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: