ViaggiNews

Pasqua 2017 a Ischia: cosa fare e cosa vedere

lunedì, 27 marzo 2017

ischia

iStock

A Pasqua tutto il mondo sembra risvegliarsi. La natura esplode di colori, profumi e sapori quasi estivi, che fanno già assaporare le serate calde di agosto in cui ci riposiamo al sole. Purtroppo all’estate manca ancora qualche mese, ma possiamo già iniziare a pregustarci le ferie con un weekend fuori porta, magari proprio a Pasqua in un’isola meravigliosa, tutta italiana: Ischia.

Ischia: le cose da non perdervi

Appartenente alle isole Flegree, Ischia è la terza isola più popolosa d’Italia. Accoccolata nelle splendide acque davanti a Napoli, questo luogo viene letteralmente preso d’assalto dai turisti durante l’estate ed ecco che il periodo di Pasqua, sebbene non esente dai turisti è comunque molto interessante.

Prima di tutto potete già godervi il mare con la spiaggia di Citara, dei Mortoni o Sorgeto e poi rilassarvi alle terme nel Parco Termale Giardini Poseidon, affacciato sul mare o nella Baia di San Montano dove c’è il giardino termle di Negombo realizzato nella roccia.

iStock

Un luogo molto suggestivo è poi Sant’Angelo, un borgo di pescatori a Serrara Fontana. Sorge sul tufo, affacciato sul mare e collegato a un isolotto proprio davanti alla baia. Qui si respira tutta l’aria marinara del luogo e se siete anche appassionati di escursioni potete noleggiare una barca o effettuare una gita organizzata.

Altrettanto interessante è il porto di Ischia, cuore dell’isola. Tantissimi negozietti turistici di artigianato locale punteggiano le vie e le piazzette circostanti: qui potrete passare un bellissimo pomeriggio dedicato allo shopping! Dopo qualche acquisto è il momento della cultura: primo luogo da visitare, su tutti è il Castello Aragonese e la Cattedrale dell’Assunta. Se vi spostate a Forio dovete poi visitare i Giardini della Mortella ricco di piante tipiche della macchia mediterranea, ma anche vegatazione subtropicale.

Pasqua a Ischia: gli eventi in programma

Nel periodo di Pasqua sono tante le attività in programma per ogni esigenza. Il Venerdì Santo, tanto per cominciare, si svolge nelle vie cittadine una Via Crucis spettacolare, una rievocazione storica vera e propria che si impadronisce del centro storico di Forio.

A Pasqua invece, sempre a Forio c’è la tradizionale Corsa dell’Angelo, una tradizione del 1600 che vede i partecipanti portare sulle spalle le Statue della Madonna, del Cristo Risorto, dell’Angelo e di San Giovanni. Il tutto in un tripudio di colori e fiori lanciati dagli abitanti della città dai balconi.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: