ViaggiNews

Ondata artica estrema in arrivo: gelo e neve in tutta Italia. Ecco dove

sabato, 26 novembre 2016

Tempesta Jonas a New York (FRANCOIS XAVIER MARIT/AFP/Getty Images)

(FRANCOIS XAVIER MARIT/AFP/Getty Images)

Siamo alla vigilia di un mese di dicembre che si preannuncia all’insegna del freddo e del gelo. Secondo diversi centri meteo stanno arrivando degli eventi meteorologici di forte intensità per tutto il mese di dicembre con fenomeni che non accadevano da oltre 50 anni.

Secondo il modello matematico europeo (ECMWF) sta per arrivare una prima fase di freddo e gelo in Europa, seguita da una seconda fase ancora più intensa. È così previsto un raffreddamento a partire da lunedì nel Nord Italia che si accentuerà nel corso della settimana. Potrebbero così verificarsi nevicate in pianura su varie regioni italiane.

Cosa ci aspetta in questa settimana

il vero freddo arriverà solo da lunedì 28 con una sciabolata artica di cui gli esperti meteo parlano da giorni. Un’intensa corrente gelida calerà sul nostro Paese facendo scendere le temperature al di sotto della media stagionale. L’intervallo fra le temperature di questi giorni e quelle delle inizio della prossima settimana sarà notevole: una differenza addirittura di 15 gradi nei valori minimi! Un’escursione termica impressionante, ma che fortunatamente sarà mitigata dalle giornate di sabato e domenica quando inizierà la discesa termica, rendendola così meno netta.

Da Lunedì 28 faranno il loro ingresso in Italia i venti di Bora, che spazzeranno via tutti i residui temporaleschi e nuvolosi, ma ne porteranno degli altri su Marche, Abruzzo, Molise, Calabria, Sardegna e Sicilia. Fra martedì e mercoledì avremo il calo termico più consistente e la quota neve scenderà sugli Appennini ad appena 500 mt. Qualche nuvola e leggere piogge al Sud, mentre al Centro sarà nuvoloso e al Nord soleggiato.

Le temperature subiranno una decisa discesa verso il basso da lunedì notte; martedì sarà il giorno più freddo con massime che in molte regioni non supereranno gli 8 gradi di massima e la minima sarà in molte città del Centro Nord sotto lo zero. La città più fredda d’Italia sarà l’Aquila – 4 gradi, la più calda Palermo con una massima di 16 gradi. Al Nord i valori minimi saranno sotto i 4 gradi: Milano 3, Torino 4, Venezia 2, Bologna 0. Farà però più freddo al centro: Roma e Firenze 1 grado, Perugia 0. Al Sud si va dagli 0 gradi di Campobasso ai 4 gradi di Napoli ai 13 di Palermo. Per quanto riguarda le massime al Nord la città più calda sarà Genova con 11 gradi, al Centro Roma sempre con 11 gradi e al Sud Palermo con 16 gradi. Questa sciabolata artica dovrebbe durare fino a mercoledì: da giovedì un rialzo termico riporterà i valori sulla media stagionale.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: