Meteo previsioni: weekend d’autunno in pieno maggio!

pioggia_big

Gli esperti avevano avvertito che fino alla metà di maggio il tempo sarebbe stato quanto mai variabile ed imprevedibile. Quindi per goderci un po’ di primavera non ci resta che aspettare che l’ennesima perturbazione che ha colpito l’Italia gettandola in un clima autunnale o quasi, passi.

Il ciclone Poppea che ha interessato l’Italia dai giorni scorsi sta muovendosi verso la Germania. Questo suo rapido spostamento favorisce la formazione di centri di bassa pressione che colpiscono il nostro Paese alimentati da venti di Libeccio.

Tutto ciò porta alla formazione di temporali che insisteranno anche nel weekend.  Stando a ilmeteo.it il tempo resterà molto instabile, con precipitazioni sparse, localmente anche temporalesche al Nord, al Centro – soprattutto il versante tirrenico – sulla Sardegna e sulla Campania, mentre il Sud resterà più asciutto.

Avremo inoltre un abbassamento delle temperature che scenderanno anche di quasi 10 gradi: al Nord dai 20/24° dei giorni scorsi, si scenderà fino a 13/17°, mentre al Sud lo sbalzo termico sarà di circa 5 gradi sia nei calori massimi che minimi.

Sabato 14: Piogge diffuse al Nord dal pomeriggio, intense precipitazioni su Triveneto e Romagna. Al Centro piogge su Toscana, Lazio, Umbria e Sardegna centrale e occidentale. Al Sud maltempo sulle zone costiere e l’entroterra campano.

Domenica 15:  Al nord maltempo su Triveneto e Bresciano. Al Centro temporali su Toscana, Lazio e Umbria. Asciutto e soleggiato sulla Sardegna. Al Sud ancora piogge sulla Campania, coste della Calabria e pioggia anche sul Gargano.

Previous articleIsola dei Famosi, rissa tra due ex naufraghi
Next articlePechino Express: ormai è ufficiale ecco il cast da urlo
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.