Home Curiosità Sanremo 2016, arriva la reazione della vera Versace

Sanremo 2016, arriva la reazione della vera Versace

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:13
CONDIVIDI

sanremo

Continua a mietere successi il Festival di Sanremo. Anche la terza serata della kermesse di Carlo Conti ha registrato ascolti record e apprezzamenti da più parti. Ieri sera è stata la volta delle cover e a vincere sono stati gli Stadio con l’omaggio a Lucio Dalla con il brano ‘La sera dei miracoli’.

E poi come ogni sera Virginia Raffaele ha allietato con la sua irresistibile comicità. L’imitatrice dopo Sabrina Ferilli e Carla Fracci ha deciso di vestire i panni di una delle stiliste italiane più famose ed influenti, Donatella Versace.

Un’imitazione arguta ed ironica in cui non sono mancati riferimenti ai ritocchini a cui la vera Donatella si è sottoposta negli anni. Fra ciocche di capelli che cadevano, pelle in eccesso e labbra ipertrofiche il rischio di far arrabbiare la diretta interessata c’era.

Invece Donatella Versace ha stupito il pubblico ed ha accettato con grande ironia e sportività l’imitazione della brava Raffaele. E su twitter la stilista ha dichiarato: “Virginia vieni a farmi da controfigura? Sono sempre piena di appuntamenti e potresti aiutarmi! Ma mi chiedo, dove erano i miei boys”.

Nei commenti il plauso dei suoi fan e del pubblico sorpresi e contenti per l’accoglienza spiritosa della regina della moda alla sua imitatrice.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa romantica Via dell’Amore è monumento nazionale – FOTO
Articolo successivoPrevisioni meteo: weekend da incubo sull’Italia
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.