Incredibile grandinata su una spiaggia in Russia – VIDEO

grandinataQuesto luglio così poco estivo ci fa arrabbiare non poco, ma nel resto del mondo non è che vada molto meglio. A Novosibirsk, importante città della Russia nel distretto federale Siberiano occidentale, è andata perfino peggio. In questa zona negli ultimi giorni si sono registrate delle temperature eccezionali, fino a 36° gradi, un vero record, che ha spinto gli abitanti a cercare un po’ di refrigerio sulle sponde del fiume. Ma come di solito accade in questo angolo di Russia quando la colonnina sale troppo, per via delle ondate di calore, arrivano delle masse d’aria fredda di origine polare a riequilibrare la situazione. Queste perturbazioni artiche sono accompagnate da fenomeni temporaleschi anche molto violenti con grandinate improvvise e fortissime. Ed è esattamente quello che è successo ieri quando una grandinata ha colpito i bagnanti che stavano sulla spiaggia: chicchi di grandine grandi quanto palline da tennis sono scesi improvvisamente dal cielo: l’effetto sulle acque del fiume è impressionante, sembrano piccole bombe. I bagnanti hanno cercato riparo sotto gli ombrelloni, fortunatamente nessun ferito grave, ma solo qualche livido.

Ecco il video caricato su youtube di un bagnante che ha ripreso la violentissima grandinata.

Previous articleLibia, scontri vicino Tripoli: chiuso l’aeroporto internazionale
Next articlePrevisioni meteo: ultimi giorni di pioggia, poi afa. Ecco quando
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.