Home Destinazioni e Guide turistiche Europa Barcellona, Parc Guell diventa a pagamento

Barcellona, Parc Guell diventa a pagamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:53
CONDIVIDI

BARCELLONA GAUDI PARC GUELL INGRESSO / BARCELLONA (Spagna) –   L’architettura di Gaudì, che pervade tutta la città di Barcellona, la potrete osservare senza mettere mano al portafoglio. Una bella fortuna e un punto di forza per la capitale catalana. Ma attenzione, se non volete spendere dovete sbrigarvi. Già perché dal prossimo autunno l’ingresso per i turisti al parc Guell diventerà a pagamento. L’amministrazione cittadina ha deciso infatti che non sia giusto che i costi altissimi di manutenzione per questo simbolo della città, nonché patrimonio dell’Unesco, siano solo a carico dei catalani. La decisione ha creato non poche perplessità, specie fra i commercianti della zona che temono una diminuzione delle vendite. In ogni caso, a pagamento o meno, una visita a Barcellona non può dirsi tale se non avete visitato questo splendido parco frutto del genio di Gaudì.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLow cost: ecco le 15 città più economiche d’Europa
Articolo successivoBarcellona low cost, guida quasi gratis alla capitale catalana
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.