CONDIVIDI

LONDRA PROTESTE CUT PROTEST ARRESTI/ ROMA- La manifestazione pacifica che si è tenuta a Londra nel weekend per protestare contro i tagli al settore pubblico è degenerata quando alcuni anarchici hanno tentato di occupare alcune banche nel West End della città. Nel mirino degli assaltatori, ufficialmente misconosciuti dall’organizzazione di Cut Protest, anche multinazionali come Mc’Donald’s, Topshop e Dorothy Perkins. Il bilancio della giornata è stato, secondo le fonti ufficiali, di 35 feriti (tra poliziotti e manifestanti) e 200 arrestati per reati penali e di ordine pubblico.