ViaggiNews

Ritrova la fede nuziale persa molti anni prima. L’incredibile storia

mercoledì, 14 settembre 2016

Fede nuziale (Foto Facebook)

Fede nuziale (Foto Facebook)

Fede nuziale persa e ritrovata decenni dopo in un modo assurdo. Tutto è bene quel che finisce bene. E’ proprio il caso di dirlo per questa storia che ha dell’incredibile. Un caso in cui i social media hanno avuto un ruolo positivo, per una volta tanto.

Una donna argentina di nome Jessica Nisos, istruttrice di sub che vive in Spagna, a Benidorm, lo scorso agosto ha trovato una fede nuziale durante una delle sue tante immersioni. La scoperta l’aveva fatta poco prima di iniziare il suo corso da sub, quando si era messa ripulire il fondale dai rifiuti. Mentre la donna pensava quanto fossero incivili le persone che sporcano l’ambiente, ha notato attaccato ad un sedimento qualcosa di brillante. Lo ha afferrato e ha scoperto che in mezzo allo sporco si nascondeva una fede nuziale.

All’interno dell’anello erano incisi un nome e una data: Juani, 17 febbraio 1979. Il nome di una donna che evidentemente aveva perso la sua fede nuziale molti anni prima. Jessica ha così deciso di scrivere un annuncio su Facebook nel tentativo di ritrovare la persona che avesse perso l’anello.

“Cerco una coppia che si è sposata in questa data e che ha passato le vacanze a Benidorm”, aveva scritto. Il suo post, però non aveva avuto un grande seguito, nonostante fosse pubblico, cioè visibile a chiunque. Le condivisioni erano state poche e non avevano sortito alcun effetto. Anche perché perché privo di foto e tutti sappiamo invece la visibilità che Facebook dà alle foto.

Circa un mese dopo, lo scorso 5 settembre, l’istruttrice di sub ha deciso di riprovarci, questa volta postando anche la foto della fede nuziale e il successo è stato immediato. Il post ha avuto in pochissimo tempo decine di migliaia di condivisioni. Fino ad arrivare alle persone interessate. La foto è stata vista dalla nipote della coppia che aveva perso la fede nuziale, due coniugi ancora sposati che vivono a Saragozza, che sono stati subito informati.

Appena ha saputo che i proprietari dell’anello erano stati rintracciati, Jessica si è entusiasmata. I suoi tentativi erano andati a buon fine, nonostante lo scetticismo iniziale dei suoi amici.

Il marito però le ha suggerito di mettere alla prova le persone che dicevano di essere i proprietari della fede nuziale, chiedendo i loro certificati di matrimonio. Per essere sicuri che non si trattasse di mitomani o impostori. La coppia di Saragozza ha dimostrato di essere la proprietaria dell’anello, che le è stato restituito. I due coniugi, Juani Sanchez e Agustin Aliaga, sono rimasti molto sorpresi del ritrovamento della fede nuziale, dopo tanti anni non ci speravano più. Non ci avevano sperato nemmeno all’inizio, per la verità, dato che l’avevano subito ricomprata pochi mesi dopo averla smarrita. Juani e Agustin si ricordano ancora quando persero l’anello. Era a luglio del 1979, 37 anni fa, pochi mesi dopo il loro matrimonio. Stavano trascorrendo una giornata in famiglia al mare, quando la fede nuziale di Juni è sparita. Quando hanno saputo che era stata ritrovata stentavano a crederci.

Dal canto suo, Jessica Nisos non ha voluto nessuna ricompensa: “è quello che dovrebbe fare ognuno di noi”, ha detto la donna, che comunque è stata invitata a casa dalla coppia di coniugi a cui ha fatto questo bellissimo e inatteso regalo.

Il post su Facebook di Jessica Nisos, con l’annuncio, in spagnolo, per la ricerca della coppia della fede nuziale.

La spiaggia di Benidorm – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: