ViaggiNews

Costiera Amalfitana: crolli sulla spiaggia

martedì, 6 settembre 2016

La Baia del Cauco di Erchie, Maiori, Costiera Amalfitana (Manfred Bortoli, iStock)

La Baia del Cauco di Erchie, Maiori, Costiera Amalfitana (Manfred Bortoli, iStock)

Costiera Amalfitana: una delle spiagge più belle chiusa per i crolli. Si chiama baia o spiaggia del Cauco ed è uno dei luoghi più belli della Costiera Amalfitana. Si trova nel borgo marinaro di Erchie, frazione del Comune di Maiori. Una spiaggia di sassolini, chiusa da un costone roccioso, ricoperto di rigogliosa vegetazione mediterranea, affacciata su uno spettacolare mare verde azzurro e dominata da una antica torre di avvistamento, Torre Le Cerniola. La baia del Cauro è raggiungibile solo via mare. Oltre che con imbarcazioni private, c’è anche un servizio di trasporto in barchetta dalla principale spiaggia di Erchie, situata appena dietro il promontorio su cui sorge la torre di avvistamento.

Questo angolo di paradiso, indicato come una delle spiagge più belle d’Italia, purtroppo è stato vittima di diversi crolli di rocce questa estate. In alcuni casi ci sono stati anche dei feriti. Il primo episodio risale a luglio, quando un pezzo di roccia con tanto di vegetazione sopra, si è staccato dal costone ed è finito in mare, andando a formare un nuovo scoglio davanti alla spiaggia. Il secondo episodio, invece, è stato a fine agosto, quando altri massi si sono staccati dal costone roccioso, questa volta però finendo sulla spiaggia e ferendo due persone. Il crollo si è verificato nella tarda mattinata di domenica 21 agosto, quando la spiaggia del Cauco era affollata. Le rocce sono cadute da un’altezza di circa 15 metri e hanno colpito una ragazza alle gambe e un ragazzo alla spalla, scatenando il panico tra i bagnanti che sono scappati via dalla spiaggia.

Costiera Amalfitana: la spiaggia del Cauco chiusa per crolli

A seguito di quest’ultimo, grave crollo, la spiaggia del Cauco è stata chiusa. Sulla baia sono apparsi dei cartelli con il divieto di sostare entro 30 metri dalla spiaggia. Chiuse anche le altre spiagge del Comune di Maiori, dove sono stati affissi cartelli per “pericolo caduta massi”. Un grave danno al turismo di questa parte della Costiera Amalfitana.

I turisti hanno chiesto che le spiagge di Maiori vengano messe in sicurezza, piuttosto che chiuse senza fare nulla. Il sindaco di Maiori, Antonio Capone, ha spiegato al quotidiano La Stampa le difficoltà di procedere alla messa in sicurezza delle spiagge: “Dobbiamo innanzitutto capire di chi è il costone da cui si sono staccate le rocce. Siamo quasi sicuri che appartenga a due privati, stiamo effettuando le ultime verifiche. Dopodiché procederemo con le ordinanze per chiedere i lavori per mettere in sicurezza i luoghi e permettere di nuovo a chi vuole di andare sulle spiagge”.

Il servizio del quotidiano La Stampa sulla baia del Cauco e le spiagge di Maiori, sulla Costiera Amalfitana

Erchie e la baia del Cauco – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: