ViaggiNews

Primo maggio, arriva il ciclone Medea: la situazione meteo

venerdì, 29 aprile 2016

pioggia_big

E’ in arrivo sulla nostra Penisola il ciclone Medea, ossia una fortissima perturbazione che porterà maltempo diffuso praticamente ovunque e farà scendere notevolmente le temperature con neve copiosa su Alpi e Appennini sopra i 1200 mt e 1500 mt. Un primo maggio quindi che avrà ben poco di primaverile e molto di autunnale.

L’ingresso di queste perturbazioni (come il ciclone Medusa del 25 aprile) sono dovuti alla posizione dell’anticiclone delle Azzorre che si trova ancora troppo distante e ciò permette la formazioni di centri di bassa pressione sul nostro territorio. Già da domani avremo le prime conseguenze di questo nuovo ciclone Medea con piogge sparse su tutto il Nord Ovest. La situazione andrà poi peggiorando e si allargherà a tutto il nostro Paese crescendo anche d’intensità

SABATO 30 APRILE
Al nord nel pomeriggio iniziano le prime piogge, anche violente, sul settore ovest in particolare su Piemonte, Liguria e Lombardia occidentale. Al centro giornata soleggiata, ma in serata inizia il peggioramento dapprima sulla Sardegna, poi in nottata sulle regioni tirreniche. Al Sud la giornata sarà molto bella, ma nel corso della notte arriveranno le nubi e le prime piogge.

 

 

 

DOMENICA 1 MAGGIO
Si scatena il ciclone Medea sull’Italia. Al Nord piove ovunque, con neve sulle Alpi a quota 1200 mt. Sull’Emilia Romagna in serata temporali violenti.  Al centro temporali nella mattinata su Lazio, Toscana, Umbria e Abruzzo, piogge su Marche e Abruzzo che in serata diventano nubifragi, mentre leggero miglioramento sulle altre regioni del centro. Asciutta per tutta la giornata la Sardegna, ma cielo coperto. Al Sud piogge su tutte le regioni, più asciutto sulle coste ioniche della Sicilia e della Calabria.

 

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: