ViaggiNews

Viaggiare a piedi: gli itinerari più belli da fare anche da soli

venerdì, 8 gennaio 2016

Viaggiare da soli

L’itinerario più famoso per viaggiare a piedi è sicuramente quello per andare a Santiago di Compostela: chi l’ha fatto ha detto che è stata un’esperienza unica e quasi commovente, ma anche qui in Italia ci sono diversi percorsi da compiere zaino in spalla. Il bello di compiere un cammino è – sia letteralmente sia metaforicamente – il fatto di non essere più la stessa persona di quando inizi: sei solo o con qualche compagno di viaggio e i tuoi pensieri. Quali sono allora gli itinerari più belli da compiere solo con le proprie gambe? Eccoli.

Viaggiare a piedi: tutti i percorsi in Italia 

Via Francigena: si tratta del percorso più conosciuto, che in realtà non parte dall’Italia ma da Canterbury, in Inghilterra. Nel nostro Paese parte dal Gran San Bernardo e arriva Roma: sono 44 tappe e circa 1000 chilometri che si possono suddividere in diversi itinerari, percorribili separatamente. La via Francigena è importante perché in passato veniva percorsa in segno di devozione, una sorta di pellegrinaggio.

Via della Transumanza: si tratta di un percorso che copre 244 chilometri, dall’Abruzzo fino a Foggia, in Puglia. Si tratta appunto di un’antica via per portare il gregge in transumanza e comprende antichi borghi e piccole città da visitare assolutamente. Si percorre in circa 10 giorni.

Cammino di Assisi: Da Dovadola (Forlì Cesena) ad Assisi. Il cammino si snoda lungo 300 chilometri e attraversa le foreste dell’Appennino alternate a tratti più pianeggianti. Dura in 12-13 giorni e attraversa città come Verna, Camaldoli e Gubbio.

Po: anche la Pianura Padana ha il suo percorso. Si tratta in realtà di ciclovie, ovvero percorsi da compiere in bicicletta (ma anche a piedi va bene). Si tratta di 5 itinerari da compiere costeggiando il Po per un totale di 240 chilometri. Qui lungo la via si possono visitare città d’arte, trovare oasi naturali e locande in cui rifocillarsi.

Via degli Dei: da Bologna a Firenze attraversando l’Appennino tosco-emiliano. Si può completare nel giro di una settimana o in 2-3 giorni in bicicletta. Uno dei motivi per cui percorrerlo, nonostante qualche salita? Beh, le specialità gastronomiche della zona.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: