ViaggiNews

15 luoghi dove non prende il cellulare in vacanza

mercoledì, 8 luglio 2015

Getty Images

Getty Images

Luoghi dove non prende il cellulare in vacanza: ormai lo smartphone è un accessorio imprescindibile nella vita di ciascuno di noi. Sappiamo bene che in realtà non lo usiamo tanto per telefonare, quanto per chattare, mandare foto, ascoltare musica. Siamo insomma sempre connessi e siamo talmente tanto abituati a questo che non possiamo staccare neanche in vacanza. Ora che è estate, infatti, inonderemo le bacheche social con le immagini dei luoghi in cui andiamo a rilassarci: è impensabile quindi andare in un posto in cui il cellulare non prende. Sarebbe davvero una tragedia.

Luoghi dove non prende il cellulare in vacanza: la classifica

Per questo molti di noi, prima di partire, si informano sulla possibilità di connessione, come per esempio se esistono zone wi-fi free.TripBarometer Connected Traveler è una ricerca condotta da Tripadvisor per capire – analizzando 44,000 pareri ricevuti da 15 Paesi – quali sono le abitudini di connessione dei viaggiatori internazionali. La classifica pone al primo posto (o all’ultimo, dipende dai punti di vista) la Francia, con “solo” il 28% di possibilità di connessione, seguita da Germania (38%) e Giappone (38%).  Gli Stati Uniti in cui città come New York hanno delle zone wi-fi completamente gratuite sono all’ottavo posto con il 48%. Persino l’Italia li batte con una percentuale del 49%. Volete sapere quali sono i Paesi in cui c’è maggiore possibilità di rimanere sempre on line? Thailandia (65%), Cina (65%) e Brasile (59%), Paesi in cui non soltanto ci si può connettere a internet ma anche dove si può trovare facilmente un ristorante e cose da fare grazie alla rete. Se non potete fare a meno di mostrare la vostra foto in bikini, fatelo da una delle spiagge di Rio o di Phuket, oppure vicino alla Muraglia Cinese.

Ecco qui la classifica completa:

15. Francia (28%)
13. Germania (38%)
13. Giappone (38%)
11. Regno Unito (44%)
11. Russia (44%)
9. Australia (47%)
9. India (47%)
8. Stati Uniti (48%)
7. Italia (49%)
6. Spagna (52%)
5. Malesia (53%)
3. Indonesia (59%)
3. Brasile(59%)
1. Cina (65%)
1. Thailandia (65%)

Tags:

Altri Articoli Interessanti: