ViaggiNews

In Spagna, ogni anno, si tiene uno dei festival più grandi del mondo

martedì, 17 marzo 2015

Getty Images

Getty Images

Il Rototom Sunsplash si svolgerà dal 15 al 22 agosto nella location ormai classica di Benicassim, sulla costa mediterranea della Comunidad Valenciana: in un clima globale segnato da dolorosi conflitti il festival di quest’anno sarà più che mai dedicato alla Pace, tema che sarà il filo conduttore delle iniziative del Social Forum, l’ormai classico spazio vitale di discussione di idee atte a migliorare il mondo in cui viviamo.

Anche quest’anno il versante musicale presenterà l’eccellenza della scena reggae mondiale. In un ambito dove è facile cadere nel già visto abbiamo voluto offrire proposte assolutamente inedite per il nostro pubblico: la sua XXII edizione sarà celebrata da una line up densa di novità con tanti artisti che arrivano per la prima volta al festival, di cui stiamo ora annunciando i primi venti e svariati altri saranno annunciati in seguito.

La Giamaica è la terra d’origine della musica che amiamo ed il festival vi rivolge abitualmente uno sguardo privilegiato: dall’isola arrivano per la prima volta il giovane esponente della nuova generazione degli artisti dancehall Popcaan ma anche una giovane band­simbolo della nuova crescita di interesse per il roots reggae come Uprising Roots.

Si esibiranno per la prima volta anche prestigiosi nomi della storia del reggae giamaicano come il leggendario gruppo vocale The Pioneers e l’ex- Gladiators Clinton Fearon.

Daremo il benvenuto anche alla follia e all’irriverenza dei Bad Manners, band ska facente parte dell’ondata del primo revival della fine degli anni settanta.

A rappresentare la scena europa ci sará Hollie Cook, la giovane britannica figlia d’arte di Paul Cook batterista dei Sex Pistols, un protagonista della scena roots europea come il tedesco Uwe Banton accompagnato dalla sua Next Generation Family, il nuovo fenomeno francese Namaan e gli spagnoli Green Valley, al loro debutto sul Main Stage.

Ogni anno il Sunsplash si apre al mondo proponendo interessanti acts che esulano dal panorama della musica giamaicana: in questo ambito sarà parte della line up il flamenco in chiave elettronica dei malagueni Chambao e l’indiavolata miscela ritmica tra elettronica e musica balcanica del producer macedone Kiril Djaikovski.

A parte questo alto numero di esordi al festival c’è molta altra sostanza che riguarda artisti che ritornano davanti al nostro pubblico dopo memorabili precedenti esibizioni: la grande storia del reggae sarà in scena con Bunny Wailer e Barrington Levy, il fuoco e l’energia del giamaicano Capleton tornerà ad incendiare il Main Stage mentre ritornano anche notevoli forze nuove della scena giamaicana come Protoje e Jah Cure.

La dancehall sarà ancora una volta rappresentata da un peso massimo come Cham e l’eccellenza delle scene spagnola ed italiana vedrà in scena rispettivamente Morodo ed i Mellow Mood. Menzione speciale per i neozelandesi Katchafire che riporteranno al festival la loro musica positiva venata di suggestioni culturali Maori e saranno di sicuro il gruppo che arriverà al festival da più lontano.

La line up è ancora aperta: nelle prossime settimane avremo sicuramente altre sorprese da annunciarvi.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: