ViaggiNews

Top 10, ecco le città più pericolose del mondo

sabato, 28 febbraio 2015

Acapulco

Acapulco

Avevamo già elencato le città più pericolose d’Europa, quelle dove è possibile fare incontri ravvicinati del terzo tipo con diversi borseggiatori ma adesso vogliamo scrivere delle città più pericolose del mondo secondo Skyscanner, sito di ricerca di viaggi molto utilizzato dagli utenti. Città dove esiste molta delinquenza per cui conviene prestare molta attenzione e avere occhi sempre ben aperti. Scopriamole insieme

Top 10, città più pericolose del mondo

San Pedro Sula (Honduras)
È una delle città dove si registra il più alto tasso di omicidi consumati per strada, molti dei quali legati all’elevato traffico di droga e armi. Tutti ricorderanno l’attentato del 31 luglio 2010 organizzato da un commando ai danni degli spettatori di una partita di calcio. Da due veicoli scesero un gruppo di persone e spararono, alla cieca, sulla folla provocando 14 morti. Per queste ragioni, se non si è proprio costretti, è meglio evitare lunghe permanenze in questa città e scegliere altre località per visitare il meraviglioso Honduras.

Caracas (Venezuela)
La capitale venezuelana, che dista circa 15 chilometri dallo splendido Mar dei Caraibi, ha un sacco di luoghi affascinanti da visitar ma, ahinoi, da diversi anni è uno dei luoghi più pericolosi del mondo, qui si registrano in media 19 omicidi al giorno, causati dalla povertà e dal controllo che le gang vogliono ottenere sul territorio per gestire il traffico di droga. Diverse le sparatorie in pieno giorno e sotto gli occhi di tutti. Per visitare la città, quindi, conviene affidarsi a guide esperte che permettono di evitare i luoghi più frequentati dalla malavita locale.

Acapulco (Messico)
È stata per anni una delle mete preferite dal turismo grazie alle sue bianche e lunghe spiagge sull’Oceano Pacifico, alla sfrenata vita notturna nonché ai favolosi resort presenti in una delle baie più belle mondo dove una semplice vacanza si tramutava in un sogno. Da qualche anno, però, nella città di Acapulco si assiste, sempre più spesso, a scontri armati tra la polizia e bande di narcotrafficanti. Tanti, troppi, i turisti vittime di sparatorie.

Cape Town (Sudafrica)
Città del Capo è sicuramente la capitale del turismo sudafricano, migliaia di visitatori, ogni anno ivi si recano per ammirare le sue bellezze naturalistiche. Nonostante le sue meraviglie, però, le zone periferiche della città sono molto povere e, molto spesso, scenario di lotte cruente tra gang.

Rio de Janeiro (Brasile)
Nella bellissima e gioiosa Rio, dove nelle Favelas, i quartieri più poveri della città, alcuni artisti hanno dipinto dei coloratissimi murales, la situazione criminalità sembra sia in diminuzione ma, nonostante ciò, la capitale del carnevale, soprattutto i quartieri periferici, rimane una città ad alto rischio criminalità.

Detroit (Michigan)
Oltre che la capitale dell’industria, soprattutto quella automobilistica, Detroit è anche la culla di diversi stili di musica come il blues, l’hip hop e la musica techno ma, purtroppo, è famosa in tutto il mondo anche per le sparatorie e gli atti di violenza ai quali si può assistere per strada. Quasi tutti a causa del traffico di droga. Occhio, dunque, a dove andate.

Cali (Colombia)
In Colombia il narcotraffico è uno dei principali affari sporchi praticati e la città dove si localizza il suo maggior “centro d’affari” è Cali, meraviglioso centro turistico affacciato sull’Oceano Pacifico dove si recano ogni anno i “salseri” di tutto il mondo. In questo angolo di paradiso le FARC, le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia la fanno da padrone e per difendere i loro affari non guardano in faccia nessuno.

Guatemala City (Guatemala)
Se da un lato la città si distingue per i suoi favolosi paesaggi nonché per le tante meraviglie da visitare per vedere le quali ogni anni migliaia di viaggiatori vi si recano, dall’altro lato viene identificata come una città violente per le tante rapine causate dalla povertà.

Baghdad (Iraq)
Anche se la guerra contro gli Stati Uniti è stata, ormai, archiviata le violenze non cessano, ancora oggi, infatti, si può restare vittime di spari, rapine e rapimenti a scopo estorsivo si nelle zone periferiche che in pieno centro città. Per visitare la capitale irachena, dunque, conviene affidarsi alle esperte guide per evitare di trovarsi implicati in brutti episodi.

Karachi (Pakistan)
È la città più grane del Pakistan ma anche la più pericolosa perché, negli ultimi, anni è stata presa di mira da diversi gruppi terroristici del Medio Oriente. Tanti gli attentati a danno della popolazione dove hanno perso la vittima anche diversi turisti. Poiché il Pakistan merita di essere visitato per le sue infinite bellezze prestare molta attenzione a dove ci si reca.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: