ViaggiNews

Previsioni meteo, il nord Italia ancora sotto la neve, disagi e scuole chiuse

sabato, 7 febbraio 2015

meteo

Sembra proprio che Big Snow non voglia abbandonare il nostro Bel Paese. La protezione civile ha diramato una nuova allerta meteo per le zone già colpite dal maltempo e per l’Abruzzo dove, oltre alle precipitazioni e ai temporali che interessano la zona da qualche giorno è prevista neve anche a bassa quota.

Meteo, aggiornamenti

In Emilia Romagna, forse la regione maggiormente colpita da Big Snow, per il fine settimana è previsto un peggioramento. Per la giornata di oggi è stata dichiarata “criticità rossa”, ovvero il livello più alto riguardo le avverse condizioni atmosferiche. Sulle intere province di Bologna e Ferrara, completamente innevate, si prevede un rischio idraulico a causa del gelo. Per le province di Forlì e Ravenna nonché per i bacini montani e i fiumi della Romagna, invece, si teme il rischio idrogeologico. Per domani, invece, è dichiarata la “criticità arancione” per le Marche, l’Abruzzo nonché per la Basilicata.

Pioggia e neve non abbandoneranno l’Italia per l’intero week end creando disagi. Anche oggi in gran parte delle città dell’Emilia Romagna coperte dalla neve le scuole sono rimaste chiuse.

Il ministro delle infrastrutture, Maurizio Lupi, dopo il caos registrato ieri su diversi tratti autostradali ha allertato tutti gli enti competenti a monitorare gli stessi e ha richiesto alla Struttura di Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali una relazione dettagliata sulla loro praticabilità.

Nella giornata di ieri tanti sono stati i disagi per la circolazione sia stradale che ferroviaria, diversi, infatti, i treni cancellati da Trenitalia a causa dell’impraticabilità di diversi tratti ferrati, soprattutto nel nodo di Bologna e in Lombardia. Tante le persone rimaste isolate nelle loro abitazioni o nelle loro automobili bloccate in mezzo alla neve. Nel bresciano, poi, tre anziani sono morti mentre cercavano di spalare la neve dalla strada per ottenere un minimo di viabilità. Un vero e proprio bollettino di guerra.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: