ViaggiNews

Ferrovie Trenord, una pendolare fotografa un anno di ritardi

martedì, 3 febbraio 2015

ferrovie trenord

da facebook

Ferrovie Trenord: si sa che la vita del pendolare e di chi viaggia in treno non è di quelle più semplici. Alzarsi presto la mattina, fare un viaggio in una carrozza carica di altri pendolari, lavoro e poi percorso opposto quando si torna a casa. Eppure spesso sono proprio i mezzi di trasporto a mettere a dura prova la pazienza dei viaggiatori: per esempio con i ritardi dei treni.

Per testimoniare quello che poi di fatto è un disservizio, una pendolare di Trenord, Gaia Daverio, ha documentato per un anno con il suo telefonino le volte in cui il treno che prende tutte le mattine da Laveno Mombello (Varese) a Milano è stato in ritardo. E ha scoperto che…

Ferrovie Trenord: ecco quanto costano ai pendolari i ritardi

Gaia ha pubblicato sul proprio profilo Facebook le foto del calendario iniziato a gennaio 2014 in cui ha dimostrato tutte le occasioni in cui la propria tratta ferroviaria ha fatto ritardo. Questo anche per testimoniare che l’aumento dell’abbonamento forse non è molto giustificato dal servizio.

Gaia ha dichiarato di aver calcolato che “in un anno ho aspettato sui binari 2.415 minuti, che vuol dire circa 40 ore, nonché più di un giorno e mezzo… Ripeto, un giorno e mezzo. Penso non ci sia nient’altro da aggiungere”.

Nonostante le stesse Ferrovie Nord abbiano definito il servizio “inaccettabile” hanno comunque appunto maggiorato il costo del biglietto. Chissà che qualcosa non cambi: nel frattempo in molti hanno potuto venire a conoscenza della condizione di molti lavoratori.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: