ViaggiNews

E’ la città del caffè dal 1800. Stiamo parlando di…

martedì, 16 dicembre 2014

Thinkstock

Thinkstock

Storia, tradizione, aromi e consigli per uno strano matrimonio: il caffè e la città di Merano. Per la maggior parte delle persone il caffè è una bevanda e un’abitudine, cui difficilmente si può fare a meno. L’aroma, il sapore, il rito, l’ occasione per scambiare alcune parole , l’energia che infonde, sono tutti aspetti che rendono il momento del caffè fondamentale nel corso della giornata.

La storia del caffè a Merano inizia dall’ultimo decennio del 1800 , quando il centro storico della città era avvolto dal delizioso profumo che proveniva dall a Torrefazione Schreyögg sotto i Portici. Dal 2001 la Torrefazione si è trasferita nel vicino paese di Parcines e, anche se i tempi e gli strumenti utili alla lavorazione del caffè sono decisamente cambiati, ciò che è rimasto invariato sono senz’altro l’aroma e il gusto delle varie miscele.

Le migliori caffetterie di Merano

A Merano il caffè con il marchio Schreyögg può essere gustato anche nel Café dell’ Imperia l’Art Hotel , dove è possibile trovare tre diversi tipi di caffè: macinato fresco, da bere sul posto o da acquistare. Esistono poi altri locali storici in cui gustare un buon caffè, come il Bar Teatro di fronte al Teatro Puccini , dove dalle sei del mattino le macchine del caffè iniziano a lavorare ininterrottamente per tutta la giornata. Un altro luogo storico è il Cafè König , lungo il Corso Libertà, dove, ancora oggi , i meranesi si recavano per l’appuntamento pomeridiano con il caffè e il pasticcino o la fetta di torta.

Il Café Darling sulla Passeggiata d’Inverno, invece, è il più antico locale di Merano famoso per i tavolini all’aperto, dove da marzo a novembre il caffè si gusta baciati dal sole e, se il tempo non lo permette, nel le sale interne del Darl ing, caratterizzate dall’atmosfera delle caffetterie viennesi, con tante riviste e giornali in diverse lingue .

Il Café di Villa Bux in Via Karl Wolf è un locale molto piccolo con una particolarità: la barista Helga, oltre a preparare degli eccellenti caf fè è capace anche di fare dei virtuosismi con la schiuma del cappuccino.

Al mattino , per colazione, sotto forma di cappuccino, di latte macchiato o insieme ad un buon cornetto caldo, dopo pranzo , come antidoto alla sonnolenza o alla sera , come rito di fin e giornata, il caffè a Merano scandisce le giornate e conferisce al territorio questa particolare caratteristica di terra “di mezzo”, tra l’Italia e i Paesi del nord, miscelando sapientemente tradizioni e culture diverse.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: