ViaggiNews

Sciare Low Cost, una settimana bianca a portata di tutti

mercoledì, 3 dicembre 2014

sciare low cost

L’inverno è alle porte e la voglia di mettere gli sci ai piedi è davvero tanta, purtroppo, però, a causa dei prezzi troppo alti, molte volte siamo costretti a fare i conti con le nostre finanze prima di organizzare un bel viaggio sulla neve. Ecco quindi alcune idee per una settimana bianca low cost dove poter, finalmente, divertirsi senza spendere una fortuna.

Sciare low cost, località economiche

Tante sono le località sciistiche italiane dove, per nostra fortuna, è possibile trascorrere una settimana bianca anche per chi ha un budget limitato. Eccone alcune.

Pescasseroli, Abruzzo
Nella piccola e accogliente cittadina di Pescasseroli le piste da sci, di solito, sono aperte da dicembre a marzo e sono servite da ottimi impianti di risalita: ben cinque sciovie, una cabinovia e uno skilift. Il prezzo dello skipass giornaliero è di 18 euro, ovvero circa la metà di quello che costa in una località sciistica rinomata, acquistando quello settimanale si spendono solo 105 euro per 6 giorni. Inoltre ci sono delle offerte create ad hoc per alcune categorie specifiche, gli studenti, presentando il libretto universitario, ottengono uno sconto del 20%, uno sconto del 10% viene poi fatto a coloro che presentano la tessera settimanale dell’anno precedente, stesso sconto per le comitive di 20 persone. I bambini con età inferiore ai 6 anni sciano gratuitamente purché in compagnia di un adulto pagante. L’amministrazione di Pescasseroli, come se non bastasse, ogni anno promuove dei pacchetti davvero convenienti soggiornando in hotel.

Scanno, Abruzzo
In provincia de L’Aquila, all’interno dei Monti Marsicani, ai confini del meraviglioso Parco Nazionale d’Abruzzo, si trova Scanno, uno dei borghi più belli d’Italia, dove trascorrere una settimana bianca è davvero un piacere. Sui 15 chilometri di pista si trovano e moderni impianti di risalita per utilizzare i quali bisogna pagare 18 euro per lo skipass giornaliero che diventano 20 nei giorni festivi. La pista più bella, che regala una vista mozzafiato, è quella del Pistone. Il noleggio dell’attrezzatura per sciare è davvero low cost così come anche economico è mangiare e dormire.

Andalo, Trentino
Sulle bellissime e gettonatissime Dolomiti, al centro dell’altopiano Brenta – Paganella, c’è il piccolo paese di Andalo, dove, grazie all’iniziativa Happy Week Paganella, nelle settimane dal 4 all’11 gennaio 2015 e dal 10 al 18 gennaio lo skipass per sei giorni costa 131 euro contro le 190 usuali. I bambini fino a 8 anni sciano gratis purché accompagnati da un adulto pagante. Gli oltre 50 chilometri di pista sono serviti da ben 25 impianti di risalita che accompagnano gli sciatori in vetta. Diversi, poi, anche i rifugi e i bar dove è possibile fermarsi per assaggiare le migliori specialità del Trentino.

Brentonico, Trentino
Sull’altopiano del Brentonico, in Trentino, si trovano due località sciistiche molto vicine, Polsa e San Valentino. Per coloro che non vogliono rinunciare alle meravigliose bellezze del Trentino questi sono, sicuramente, i luoghi più accessibili se non si vuole spendere un occhio della testa. Oltre 40 i chilometri di pista, 20 dei quali pensati per gli sciatori più bravi. Ben 13 gli impianti di risalita per utilizzare i quali lo skipass giornaliero costa 23 euro nei giorni feriali e 27 in quelli festivi. Lo skipass per 6 giorni, invece, costa 150 euro.

Pila, Val d’Aosta
Questa località sciistica, con i suoi oltre 70 chilometri di poste, è, sicuramente, più rinomata rispetto alle precedenti ma comunque rimane sempre low cost. Sulle montagne del Cervino le piste, di diversa difficoltà, sono più adatte alle famiglie e agli sciatori alle prime armi piuttosto che a quelli provetti. Ecco svelato il motivo dei prezzi non troppo esosi. Lo skipass per 6 giorni costa circa 160 euro e i bambini fino a 8 anni, se accompagnati da un adulto pagante, sciano gratis.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: