ViaggiNews

Un viaggio esclusivo dentro a Medina: le immagini uniche della città Santa

venerdì, 19 settembre 2014

 

10584853_10204984875040928_293246223_o

Medina è una città dell’attuale regione saudita del Hijaz nella penisola araba. E’ una città unica nel suo genere per diversi motivi, il primo è che sorge in un’oasi e in secondo luogo perchè all’interno delle mura possono entrare solo i musulmani. Medina, nel VI secolo d.C. si chiamava Yathrib e fu, molto probabilmente, dominata da tribù ebraiche e, dopo essere entrata in contatto con il regno dei Lakhmidi di al-Hira, mantenne la sua vocazione agricola.

Il trasferimento di Maometto e dei suoi fedeli si realizzò nel 16 luglio 622 data ricordata dai musulmani come inizio dell’Egira e la chiamarono Yathrib, Madīnat al-Nabī, “la città del Profeta”: Medina, appunto.

Medina è una delle tre città Sante dell’Islam. In ordine di importanza si colloca al secondo posto, dopo “La Mecca” e subito prima di Gerusalemme, quest’ultima punto di riferimento anche per le altre due religioni monoteiste: il cristianesimo e l’ebraismo.

L’accesso a Medina è precluso ai non musulmani e i controlli alle suoi confini sono molto serrati in modo particolare nel periodo del “Hajj” il pellegrinaggio, uno dei cinque pilastri dell’Islam. Viagginews è però entrata in possesso di alcune immagini esclusive della città Santa subito dopo il periodo del pellegrinaggio.

Nella moschea con la cupola verde vi sono custodite le spoglie del Profeta Maometto, guida spirituale per oltre 1,5 miliardi di musulmani nel mondo. Medina viene visitata in modo particolare dopo il pellegrinaggio perché considerata una città meno caotica rispetto a La Mecca. Terra di antichi commerci e cornice di mille battaglie, Medina ha mantenuto il suo fascino e la sua straordinaria ospitalità malgrado la globalizzazione.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: