ViaggiNews

Ecco le sculture più strane al mondo

venerdì, 11 luglio 2014

sculture strane

Sculture strane/Roma – Ne abbiamo viste di tutte le forge e di tutte le dimensioni, dalle splendide sculture dell’artista Damien Hirst nel Qatar, a quelle di ghiaccio in Belgio ma quelle di cui scriviamo adesso le superano tutte almeno per l’originalità e la stranezza.

Ecco alcune delle sculture più bizzarre in giro per il mondo, guardare per credere.

The Business Man, Los Angeles (California)
A Los Angeles dove la vita frenetica è una corsa contro il tempo, gli uomini d’affari sono, spesso, stressati e a testimoniare ciò ecco una scultura che li rappresenta disperati e letteralmente senza testa.

The businessman, Los Angeles (California) Sculture

Vaarkapoen, Bruxelles (Belgio)
In italiano si traduce come “la canaglia del canale” e rappresenta un uomo che sbuca dal tombino e afferra la caviglia del poliziotto per farlo cadere. Questa opera di Tom Frantzen ricorda lo spirito ribelle e anarchico che si viveva nella città di Bruxelles negli anni ’80.

Vaartkapoen, Bruxelles, Belgio

The Awakening, Maryland (USA)
The Awakening, ovvero “il risveglio” è stata creata dall’artista J. Seward Johnson Jr, nel 1980, per l’International Sculpture Exhibition and Conference e per circa 30 anni è rimasta nella bella città di Washington DC fino a quando, nel 2008, è stata spostata sulla spiaggia di sabbia al National Harbor, sul fiume Potomac.

The Awakening, Maryland (USA)

Scarpe sul Danubio, Budapest (Ungheria)
Questo monumento, opera di Pauer Gyula, ricorda il tragico momento in cui centinaia di ebrei, tra il ’44 e i ’45, vennero fucilati e gettati in acqua. Sono ben 60 paia di scarpe di bronzo adagiate lungo la sponda del Danubio.

Scarpe sul Danubio, Budapest, Ungheria

Out of order, Londra (Inghilterra)
Si tratta di un una rappresentazione del gioco del domino fatto però con undici cabine telefoniche della British Telecom, così messe nell’incrocio tra Old London Roadd e Clarence Street da David Mach, diventate luogo di ritrovo.

Out of order, Londra (Inghilterra)

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: