ViaggiNews

Australia: quando andare e cosa vedere

venerdì, 23 maggio 2014

Australia

Scegliere il periodo migliore e i luoghi più interessanti per una vacanza nella terra del canguri/Roma – L’Australia, con i suoi spazi sconfinati e le sue incredibili bellezze naturali, rimane una meta molto ambita e dal fascino intramontabile. Vediamo insieme qualche suggerimento per viverla al meglio.

Australia: quando andare

Sebbene agli occhi del turista sia sempre un ottimo periodo per visitare l’Australia, bisogna fare attenzione ad alcune differenze climatiche nelle varie zone del paese. L’estate australiana, che va da dicembre a febbraio vede il perdurare di un clima caldo quasi ovunque (fa infatti eccezione la Tasmania). Negli stati del Sud questo è uno dei periodi migliori per fare la bella vita da spiaggia. Al nord invece l'”estate australiana” è sinonimo di piogge, il clima è umido e i mari sono invasi dalle meduse. Da marzo a maggio invece è il momento dell’autunno australiano, che porta con sé una sfolgorante miriade di colori sugli alberi in alcune zone. Il periodo che va da giugno ad agosto, quello che più ci interessa, corrisponde invece all‘inverno australiano. Il clima diventa tendenzialmente più fresco, a parte il Nord tropicale che invece è molto secco.

In linea di massima si può dire che i mesi da marzo a settembre sono ottimi, in modo particolare, per la parte meridionale del paese, che comprende le città di Melbourne e Sydney. Per le aree desertiche a nord invece sono preferibili i mesi da maggio a ottobre.

Australia: dove andare e cosa fare

In precedenza vi abbiamo parlato di come andare alla scoperta dell’Australia, la terra dei canguri, ora vorremmo consigliarvi cosa visitare alle soglie della nostra stagione estiva, che per gli australiani, come accennato, corrisponde invece all’inverno.

In questo periodo risulta molto allettante praticare qualche sport invernale sulla catena montuosa del Victoria.

Si tratta della quarta catena montuosa più lunga del mondo e si estende per ben 3500 chilometri. Originariamente queste montagne erano occupate dalle popolazioni aborigene e ne sono testimonianza grotte decorate, villaggi e sentieri.

Un’alternativa completamente agli estremi rispetto a snowboard e sci è la possibilità di fare snorkeling nella barriera corallina, ad esempio nel Queensland, dove la temperatura dell’Oceano, nei mesi più “freddi” dell’anno non è più bassa di 21° gradi.

Naturalmente sono innumerevoli le spiagge dove godere della natura incontaminata, giusto per citarne qualcuna, ecco la Langford Spit Beach, dove la spiaggia praticamente occupa più spazio dell’isola. Oppure quella di Tangalooma, dove potrete ammirare bellissimi coralli e persino tartarughe giganti.

Sulle Blue Mountains invece tra giugno ed agosto si fa festa con le celebrazioni dello Yulefest, una tradizionale festa invernale del buon cibo e buon divertimento. Panorami mozzafiato e chiare notti stellate vi accompagneranno per tutta la vacanza.

Naturalmente consigliamo anche un soggiorno nell’insediamento europeo più antico dell’Australia, ovvero Sydney di cui vi abbiamo già fornito una guida su cosa fare, come muoversi, dove mangiare.

 Come arrivare

Dall’Italia non ci sono voli diretti, ma ci sono moltissime compagnie aeree tra cui scegliere, tra cui spiccano, per esempio Alitalia, la Delta, la British Airways.

Pronti per un viaggio indimenticabile?

 

 Fonte foto web

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: