ViaggiNews

Idee di viaggio: un giro tra i castelli da favola del Re Ludwig II, in Baviera FOTO

domenica, 16 marzo 2014

castello da favola

Castelli in Baviera/Roma – In Baviera, zona ricca di verde della Germania del sud, nel corso del suo regno iniziato intorno alla metà del XIX secolo, il Re Ludwig II, ha fatto erigere tre castelli che oggi sono tra i monumenti più visitati, e sono Neuschwanstein, Linderhof ed Herrenchiemsee, a questi poi, come monumento visitatissimo vi si aggiunge anche il castello Hohenschwangau, riportato a nuova vita da suo padre Maximilian II. Conosciamoli meglio nel dettaglio

Castello di Neuschwanstein. È quello più famoso tra tutti nonché il più bello tanto da esser stato riprodotto in tutti i parchi divertimento della Disney. È uno dei simboli della regione della Baviera, conosciuto in tutto il mondo. È alto quasi mille metri ed è ricco di meraviglie. Dal ponte di Maria, Marienbrücke, chiamato così in onore della regina Maria, sua madre, sospeso sulla gola del Pollat è possibile godere di uno spettacolo mozzafiato sul paesaggio ricco di laghi e di boschi. Durante la sua visita sarà possibile ammirare la Sala del trono in stile bizantino, i gradini di marmo di Carrara che conducono all’abside, i tanti dipinti sparsi per l’intera costruzione, l’enorme candelabro a forma di corona bizantina in ottone con 96 candele e il meraviglioso pavimento in mosaico realizzato con ben oltre 2milioni di tessere. Passando per una finta grotta con tanto di stalattiti e stalagmiti si accede al soggiorno reale.

Il castello di Neuschwanstein

Neuschwanstein, sala del trono Neuschwanstein, interno

Castello di Linderhof. Questo è il castello più piccolo, costruito in stile barocco e ha un grandissimo parco che ospita, tra le altre meraviglie, una grotta artificiale con un laghetto con cigni, simbolo della casata, denominata grotta di Venere (Venusgrotte) ispirata alla meravigliosa Grotta Azzurra di Capri. È senz’altro il luogo prediletto dal Re Ludwig che lo considerava un vero e proprio rifugio dove riposare. All’interno del castello è possibile osservare la sfarzosa Sala delle Udienze, la grandissima camera da letto di ben 100 mq, ispirata allo stile di Re Sole, Luigi XIV di Francia, che ospita un sontuoso letto a baldacchino, la Sala degli specchi in stile rococò. Nella spettacolare Sala da pranzo c’è il famoso tavolo Tischlein-deck-dich (che letteralmente significa tavolo che si apparecchia da sé), collegato con le cucine ubicate nel piano inferiore attraverso un particolare marchingegno creato per non essere disturbato dalla servitù nei momenti del pasto.

Castello di Linderhof

Linderhof, Grotta di Venus Linderhof, Camera da letto

Castello di Herrenchiemsee. Questo castello sorge nel lago Chiemsee sull’omonima isola, dove il re Ludwig che nutriva profonda ammirazione per il Re Luigi XIV, volle riprodurre la copia esatta della Reggia di Versailles, purtroppo, però, la costruzione delle due ali non verrà mai portata a compimento per la sua morte prematura. All’interno di quella che viene definita la Versailles bavarese si accede attraverso lo Scalone d’onore con un bellissimo tetto in vetro, dove si possono visitare la Sala della guardia ricca di stucchi d’oro e marmi preziosi, la Camera da letto da parata dove il Re era solito tenere l’udienza serale e mattutina, l’imponente Sala degli specchi lunga quasi 100 metri con ben 33 lampadari e oltre 50 candelabri. Nella Sala da pranzo di forma ovale, sotto un enorme e sontuoso lampadario vi è ubicato lo stesso tavolo presente nel Castello di Linderhof, collegato con le cucine sottostanti.

Castello di Herrenchiemsee

Herrenchiemsee, Sala degli specchi Herrenchiemsee, Sala da pranzo

Castello di Hohenschwangau. Risale al XII secolo, fatto restaurare ad inizio del XIX secolo da Massimiliano II, padre di Ludwig, è il castello dei genitori dove Ludwig trascorse la sua infanzia e la sua gioventù e sorge a circa 1 chilometro dal castello Neuschwanstein. Al suo interno c’è la cappella in stile neogotica che nasce nella ex armeria, e la camera da letto invece che sorge nella ex camera da musica del Re, la stanza più grande e più importante del castello è, senz’altro, la Sala degli Eroi.

Castello di Hohenschwangau

Hohenschwangau, Sala del cavaliere Hohenschwangau, Cappella

Tags:

Altri Articoli Interessanti: