ViaggiNews

Un viaggio in carrozza: l’ultima tendenza dei turisti per rivivere il tempo che fu

mercoledì, 6 novembre 2013

Getty Images

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vacanza in carrozza/Roma – L’ultima tendenza del turismo è il viaggio in carrozza. Non serve essere amazzoni esperti: basta aver voglia di tornare indietro al tempo in cui non esistevano le automobili, i treni e gli aerei. La lenta andatura dei cavalli, infatti, permette agli amanti del turismo equestre di ammirare il panorama in ogni dettaglio e di cogliere quei piccoli elementi che al giorno d’oggi è difficile percepire.

Se un tempo bisognava andare in Scandinavia o in Irlanda per godersi un vero viaggio in carrozza, ora è possibile farlo anche in Italia. Il turismo equestre ha sempre più appassionati anche nel Bel Paese. Gli esperti del settore proporranno diversi itinerari a Verona, dal 7 al 10 novembre, in occasione dell’edizione 2013 di Fieracavalli, la più grande manifestazione europea in fatto equitazione.

Da oggi si può anche visitare la montagna in carrozza. In ogni località sciistica, dal Piemonte alle Dolomiti, ci sono molte offerte per viaggiare come si faceva una volta. In Valle D’Aosta, ad esempio, la Shire Horse Caleche organizza gite in carrozza di poche ore o intere giornate alla scoperta dei posti più incantevoli. Una tappa obbligata è la baita dove ci si riscalda a colpi di polenta e vin brulé, prima di rientrare in albergo.

Nel centro dell’Italia, invece, è possibile visitare in carrozza tutta la Toscana attraverso viaggi ed escursioni organizzati dall’agenzia Toscana in carrozza per scoprire i luoghi più nascosti di Firenze, Siena e Pisa. Inoltre, nella terra di Dante, quasi tutti gli agriturismi sono sempre attrezzati con scuderie e sono così in grado di regalare ai clienti emozioni uniche percorrendo in carrozza centinaia di chilometri di strade di campagna tra le colline, i vigneti e i filari di cipressi.

Infine, in Abruzzo, il Parco Nazionale della Majella organizza escursioni a cavallo e in carrozza per vedere da vicino il paesaggio incontaminato e selvaggio della regione.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: