ViaggiNews

TOP 5: i locali più antichi del mondo

venerdì, 11 ottobre 2013

Locali aperti da centinaia di anni: ecco i migliori \ Roma – Il mondo viveva guerre e grandi rivoluzioni ma loro, tra un bicchiere di birra e qualche pasto frugale, sono rimasti là, incrollabili come muti spettatori dello scorrere dei secoli.

Sono i locali più antichi del mondo, mete uniche per i turisti ma anche veri e propri luoghi di culto per gli abitanti del posto. Qui infatti intere generazioni sono passate e il ricordo, unito alla tradizione, è così potente da trasformare dei semplici locali in avamposti della storia e della memoria. Non c’è ragazzo che non vi abbia visto passare il nonno o ultra ottantenne che non collochi tra le loro mura parte della propria vita: come competere con tutto ciò?

Il pianeta è disseminato di simili bar e locande e noi oggi vogliamo segnalarvene cinque davvero “attempati” ma, senza dubbio, anche carichi di un fascino unico nel suo genere. Una tappa che nessun viaggiatore si può permettere di perdere..

  1. Al Brindisi, Ferrara, 1435: enoteca, osteria e ristorante già popolarissimo nel Rinascimento, ospitò tra gli altri niente meno che Copernico.
  2. Herberg Vlissinghe, Bruges, 1515: antica taverna dall’atmosfera inebriante, perfetta non solo per una birra ma anche per scaldarsi nelle fredde giornate invernali, grazie all’antico camino a carbone che adorna il centro della sala
  3. El Rinconcillo, Siviglia, 1670: personaggi famosi e gente comune sono di casa in questa “Bodega-Restaurante”  dove si può godere un pasto completo ma, soprattutto, ci si può perdere tra le tapas, vero must del locale.
  4. l’Hofbräuhaus, Monaco di Baviera, 1589: questo storico paradiso della birra ha radici lontane, risalenti addirittura al Duca Wilhelm V e al suo ritenere troppo povera la produzione di birra per la famiglia reale. Ecco perché fu ordinata la costruzione di una fabbrica di birra all’interno della corte. La fabbrica fu poi spostata in un’area più ampia e, a partire dal 1610, i suoi boccali non sono più ad esclusivo appannaggio dei reali. Volte affrescate, lunghe tavolate di legno massiccio, orchestra e uno stile bavarese dilagante caratterizzano la sala al pianterreno, mentre piccole sale più tranquille ed eleganti sono collocate al primo piano. Il secondo piano, infine, ospitala grande sala dei ricevimenti, dove sono di casa cene a buffet e spettacoli musicali.
  5. Lafitte’s Blacksmith Shop Bar, New Orleans, 1722: la taverna all’angolo tra Bourbon Street e St. Philip Street è non solo il bar più antico della città ma anche uno dei luoghi più vetusti d’America. Storie misteriose sono legate alle sue origini: tra i proprietari del palazzo ci fu il pirata   Lafitte e la leggenda vuole che qui conducesse molti dei suoi traffici illeciti. nessun documento prova ovviamente tutto ciò ma è certo che ancora oggi questo rimane il posto perfetto in cui incontrare la grande varietà culturale di New Orleans: vampiri, studenti, sportivi e uomini d’affare qui siedo uno accanto all’altro, in attesa di uno spuntino succulento.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: