ViaggiNews

Top 5: le città più belle e piccole d’Europa

venerdì, 25 gennaio 2013

Getty Images

I cinque paesi più piccoli e caratteristici d’Europa/Roma – Se si pensa ad andare in vacanze le prime mete che vengono in mente sono ovviamente delle grandi città, le capitali europee ad esempio. Ma spesso ci si dimentica che, invece, ci sono alcuni posti meravigliosi e unici al mondo racchiusi in un piccolo villaggio o paese. Un tour quindi tutto nuovo e particolare può essere quello di andare alla ricerca di queste piccole perle rare e, per cominciare, vi suggeriamo una top 5 di cittadine uniche!

  1. Rothenburg ob der Tauber: si tratta di una piccola cittadina della Baviera, sorta lungo il Tauber appunto, e unica per bellezza e fascino. A vederla vengono in mente le fiabe che ci leggevano da piccoli e, guardando bene, arte e dettagli incantevoli si nascondono ad ogni angolo. Con i suoi 13000 abitanti la cittadina è al top per accoglienza e ospitalità e, imperdibile, è la Marktplatz luogo di incontro e fulcro vitale degli abitanti. Gli stili architettonici si sovrappongono creando un’atmosfera fiabesca: una parte risale al periodo gotico e l’altra a quello rinascimentale. Evento principale è quello della Bevuta del Borgomastro con l’apparizione sulla facciata del vecchio municipio, ora ufficio del turismo, delle figurine del sindaco e generale Tilly per otto volte al giorno!
  2. Dolceacqua: questo borgo medievale del ponente ligure è sicuramente una piccola perla incastonata nelle montagne con un paesaggio e un’atmosfera completamente diversa da quella che ci si aspetta da un paesino ligure. Arroccato sui monti e al contempo accarezzato dal torrente Nervia, Dolceacqua è famosa soprattutto per il suo Castello Doria e il caratteristico ponte a schiena d’asino che introduce nel paese. Viuzze, stretti ciottolati…muoversi in questo paese è la cosa più suggestiva.

    Getty Images

  3. Vestmannaeyjar: questa piccola cittadina si trova in Islanda e fa parte della regione di Suourland nelle isole Vestman. Di tutto l’arcipelago questa è l’unica isola abitabile e, a sua volta, in quest’isola questa città è l’unico centro abitato! Affascinante, forse un po’ opprimente se si pensa al nulla che la circonda, ma per una vacanza da dedicare al relax e alla natura è perfetta. Qui infatti potrete ammirare una delle più grandi colonie di pulcinelle di mare e, il paesaggio costiero, con le imbarcazioni dei marinai in continuo andirivieni, è sorprendente. La città, nel 1973 fu sommersa dalla lava per l’eruzione del vulcanzo Eldfell, ma grazie all’intervento umano il porto si è salvato e, dopo poco, la città ha ripreso la sua vita normale.
  4. Bilbury: se amate le costruzioni in pietra risalenti al 1600 questo è il posto che fa per voi! Definito “Il più bel villaggio dell’Inghilterra” dallo scrittore William Morris, Bilbury con i suoi 600 abitanti ha lo stato di parrocchia civile della contea del Gloucestershire, lungo il fiume Coln. Atmosfere antiche e sensazioni di benessere pervadono l’area e, soprattutto, una strada.Si tratta di Arlington Row, forse una delle vie più fotografate di tutta la nazione: incantevoli cottage in pietra, un tempo ovili, completamente realizzati in pietra grigia si allineano formando una specie di sentiero immerso nel verde.
  5. Curon Venosta: immaginate gli splendidi paesaggi di Bolzano, le montagne, il verde, i laghi…e poi, in uno di questi laghi, un campanile, ultimo simbolo di una chiesa sommersa. E’ incredibile, ma è ciò che via aspetta a Curon Venosta, nel lago di Resia. Il campanile è il simbolo della Val Venosta, apparteneva al vecchio paese di Curon, ma non è l’unica attrazione della zona. Passa di qui anche la Via Claudia Augusta, uno dei percorsi ciclistici più famosi d’Europa e, per l’inverno, ci sono ben tre comprensori sciistici collegati anche con Nauders in Austria.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: