ViaggiNews

Saint Patrick’s Day: il programma dei festeggiamenti

lunedì, 27 febbraio 2012

Irlanda: guida pratica per la festa di San Patrizio/Roma – Appena finisce il Carnevale il mondo si prepara a continuare i festeggiamenti con un’altra festa: San Patrizio. Un tempo considerato un evento unicamente irlandese oggi è diventata invece una giornata di festa un po’ in tutto il mondo. Il St. Patrick’s Day, 17 marzo, vede l’Irlanda tingersi di verde, celebrando se stessa e i propri simboli, come il trifoglio. Si narra infatti che San Patrizio spiegò ai pre-cristiani la Santa Trinità proprio grazie a quella pianta.

Feste, cortei, sfilate si susseguiranno un po’ in tutta la nazione, ma è soprattutto Dublino che si prepara ai festeggiamenti più grandi di tutti.

 

COME E DOVE SI FESTEGGIA

Tutte le città irlandesi si preparano a festeggiare il giorno di San Patrizio con grande entusiasmo: Galway è già pronta per l’annuale parata del 17 marzo. Anche se più piccola di quella delle altre città resta comunque un evento coinvolgente. Partirà a mezzogiorno e mezza da Lower Dominick Street per arrivare alla Eyre Square e lì finire con festeggiamenti e musica in grande stile.

Per il programma completo clicca qui

 

Non da meno sarà la città di Cork che organizza, come ogni anno, una manifestazione della durata di 3 giorni – dal 16 al 18 marzo – con le acrobazie degli artisti di strada, i concerti di musica zingara, swing o tradizionale irlandese.

Per tutte le info sul festival clicca qui

 

Ma è a Dublino che il Saint Patrick’s Day raggiunge l’apice per i festeggiamenti: è diventata una festa lunga una settimana, tramutandosi in un vero e proprio festival. Dal 15 al 19 marzo la capitale vede le sue strade e piazze tingersi di verde e ospitare artisti di strada, spettacoli, concerti e parate… Soprattutto il giorno preciso di San Patrizio, il 17 marzo appunto, la città organizza una parata che parte a mezzogiorno da Parnell Square per poi raggiungere ogni via. Tema di quest’anno è la scienza, in particolare le domande “Come? Cosa? Perchè?”.

 

IL PROGRAMMA

Il programma è denso di avvenimenti ogni giorno e si divide, per lo più, in fasce orarie dedicate ad intrattenimenti diversi. Generalmente tutti gli eventi sono gratuiti, alcuni si svolgono a teatro o al cinema e hanno bisogno di un biglietto di ingresso. Per tutte le info sul programma completo clicca qui.

Al mattino vi sono innumerevoli attività per le famiglie: avventure letterarie per i bambini, momenti ludici alla scoperta della scienza…

Dalle 15 alle 20 la città si movimenta e, ad ogni angolo, e in ogni teatro vi sono esibizioni canore di ogni tipo. Un esempio di grande qualità è il concerto di Sir James Galway e la RTE National Symphony Orchestra domenica,a teatro, con biglietti che vanno dai 22 ai 55 euro.

Sempre domenica, alle 12, c’è anche un momento dedicato allo sport con la tradizionale “St. Patricks Festival 5km Road Race”: giunta alla sua settima edizione la gara è uno degli eventi più importanti, assieme alla parata, del Festival.

Sabato 17 marzo, alle undici, è prevista l’inizio della famosa parata con festeggiamenti che si protrarranno per tutta la giornata.

Linea guida per godersi al meglio il festival è comunque quella di seguire il “Craic” ossia ciò che loro intendono con “divertimento”: bisogna liberarsi da ogni stress e godersi la festa più pazza dell’anno assieme a clown, pittori, artisti, mongolfiere, trampolieri, mangiatori di fuoco…

Per ulteriori info sulla festa clicca qui

 

IL TEMA DELLA PARATA 2012 “HOW? WHAT? WHY?”

I carri che sfileranno nella parata saranno a tema e tentaranno di rispondere, in modo fantasioso, a una lista di domande a carattere scientifico:

Come si fa a stabilire l’età di una foresta?

Perchè sogniamo?

Come si forma un arcobaleno?

Cosa determina il mutamento del clima?

Come funzionano i nostri sensi?

Come si muove il mare?

Come è fatta l’energia elettrica?

Se la terra gira, perchè non si cade?

 

DOVE ALLOGGIARE E COSA VEDERE A DUBLINO

Per godersi al meglio la festa Viagginews ha scelto per voi un elenco dei migliori hotel low cost nel centro città ( per tutte le info clicca qui ).

Divertimento, ma anche cultura. Potrete infatti unire i “verdi festeggiamenti” con una visita a una città fantasiosa e affascinante in continua evoluzione. Paesaggi selvaggi e raffinatezza tipica inglese si fondono nella capitale che merita una visita accurata (per la guida alla città clicca qui).

E alla sera, stanchi dei festeggiamenti o dei giri fra i monumenti, potete – e forse dovete vista la storica e famosa tradizione della birra irlandese – fermarvi in un pub e rilassarvi. Non si può non assaggiare una Guinness calati totalmente nell’atmosfera dei festeggiamenti per il giorno di San Patrizio e, per scegliere i migliori pub, basta seguire qualche consiglio utile (per la lista dei migliori pub di Dublino clicca qui).

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: