ViaggiNews

Costa Concordia: terminato l’interrogatorio del comandante Schettino, rischia 15 anni di carcere

martedì, 17 gennaio 2012

Interrogatorio Schettino, rischia 15 anni di carcere/Roma-Dopo circa tre ore di domande, è finito l‘interrogatorio di Francesco Schettino per chiarire le responsabilità del Comandante durante il naufragio della Costa Concordia. Nelle prossime ore, il gip di Grosseto Valeria Montesarchio deciderà se convalidare il fermo in carcere di Schettino chiesto dalla procura. Secondo il procuratore capo di Grosseto Verusio, la dichiarazione del comandante riguardo ai fatti non ha modificato ‘l’impianto accusatorio’, che include i reati di omicidio plurimo colposo, naufragio e abbandono di nave. Fuori dall’aula dell’udienza si sono radunati, oltre ai familiari di Schettino, numerosi giornalisti italiani e stranieri, ansiosi di conoscere le sorti del comandante, che per il suo comportamento rischia 15 anni di prigione. Nel frattempo, le indagini proseguono con una nuova analisi dei tracciati della Costa Concordia prima, durante e dopo il naufragio sugli scogli davanti all’isola del Giglio. Oltre alla rotta, verranno analizzate tutte le comunicazioni radiofoniche e telefoniche con la Capitaneria di Livorno; tra le ipotesi da valutare c’è anche quella di una deriva della nave non pilotata dal comandante Schettino.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: