ViaggiNews

Carnevale nel mondo: la guida alle feste più divertenti

giovedì, 12 gennaio 2012

Carnevale 2012: i festeggiamenti nel mondo/Roma-Dopo la fine delle vacanze di Natale, è già tempo di pensare al prossimo weekend di vacanza che, come dice il famoso proverbio bergamasco (‘dopo Natale è subito Carnevale’), coinciderà con il Carnevale (per informazioni su dove festeggiare il Carnevale in Italia, clicca qui). Questa festa, che rappresenta per tutti un momento di gioia e allegria, è celebrata in tutto il mondo in modi e momenti diversi che, tuttavia, convergono nella giornata del Martedì Grasso. La giornata del Carnevale, la cui etimologia significa ‘carne levare‘, ha origine nel momento di festa che precedeva la Quaresima, durante la quale per tradizione era vietato mangiare carne. Secondo i maggiori storici, la nascita di questa celebrazione sarebbe tuttavia ancora più antica e si richiamerebbe ai Saturnalia, la festa dedicata dai Romani a Saturno durante cui tutte le norme sociali attraverso il divertimento, il gioco e, ovviamente, il travestimento. Ecco tutte le feste del mondo in occasione del Carnevale:

 

Rio de Janeiro: La città carioca è considerata la Capitale Mondiale del Carnevale. Ad importare l’usanza furono i coloni Portoghesi, che organizzarono feste così scatenate da procurare, attorno al XIX secolo, il divieto pubblico. I festeggiamenti animano la città dal 18 al 21 febbraio, periodo che vede le strade affollate di carri, ballerine e ballerini con costumi stravaganti che coinvolgono anche i turisti più timidi nei ritmi frenetici della danza. Secondo la tradizione, la festa inizia di venerdì con l’elezione di Re Momo, il capo dei festeggiamenti. Migliaia di turisti prendono parte al Carnevale di Rio per poi partecipare alle feste in spiaggia di Ipanema, Copacabana e Sambudromo…dove il divertimento è assicurato! Per informazioni sul Carnevale 2012 a Rio de Janeiro, clicca qui.

 

Salvador de Bahia: Quello di Salvador de Bahia (qui la nostra guida) è considerato ‘il secondo Carnevale al mondo ’ dopo quello di Rio. Nella città il Carnevale ha mantenuto le caratteristiche della festa popolare, motivo per il quale attira ogni anno oltre due milioni di partecipanti. Ogni anno viene deciso un tema comune, che è rispettato da tutti i cittadini e i turisti attraverso costumi e decorazioni. La festa dura due settimane e vede ‘Trios Eletricos‘(carri) e ‘les blocos‘ (sfilate) animare di giorno e notte la città. Per partecipare, ci si può aggregare ad una sfilata (per il biglietto, ci si può informare negli uffici turistici locali), scendere in piazza prendendo parte a una delle oltre 10.000 feste; in alternativa chi vuole evitare la folla può godersi lo spettacolo da un balcone. Come accade a Rio, anche il Carnevale di Salvador inizia con l’elezione del Re Momo, che per una settimana diviene il protagonista assoluto della città. Per il Carnevale 2012 a Salvador de Bahia, clicca qui.

 

Trinidad e Tobago: Le isole caraibiche di Trinidad e Tobago (vicino alle coste del Venezuela) festeggiano il Carnevale da quando i coloni francesi importarono questa celebrazione durante il 1700. Migliaia di persone animano le spiagge e le strade di con balli sfrenati e sfilate coloratissime. La vera particolarità del Carnevale a Trinidad e Tobago è, tuttavia, la sovrapposizione di tradizioni europee, africane, sudamericane e asiatiche che si sono consolidate grazie alla comunità multiculturale che da secoli si è insediata sulle isole. Il momento più atteso dei festeggiamenti è per tutti la parata di Martedì Grasso quando ballerini, danzatori si agghindano raccontando i miti e le storie delle loro comunità di origine. Per informazioni sul Carnevale 2012 a Tobago e Trinidad, clicca qui.

New Orleans: La città degli USA che celebra maggiormente il Carnevale è New Orleans. I festeggiamenti, che vedono la partecipazione oltre che dei turisti e dei locali di star di Hollywood e della musica internazionale, durano oltre un mese. Dal 6 gennaio fino alla giornata di Martedì Grasso la città è travolta dalla musica, soprattutto jazz, di cui New Orleans è la vera patria. Nell’ultima notte della festa, le celebrazioni diventano ‘mad‘ (folli) e si consumano cene a base di carne (per questo motivo, il simbolo ufficiale del Carnevale è il Bouff Grass, il toro grasso) prima di iniziare la Quaresima. Per informazioni sul Carnevale 2012 a New Orleans, clicca qui.

 

Nizza: Chi ama le atmosfere chic può puntare sul Carnevale di Nizza. La celebre cittadina della Costa Azzurra celebra la festa a partire dal 17 febbraio, quando musicisti e ballerine provenienti da tutto il mondo sprigionano nel centro un’atmosfera di euforia unica. Per oltre due settimane non è più possibile distinguere il giorno e la notte, dal momento che le danze e le feste interrompono la routine cittadina. Tra i momenti più attesi figura la battaglia dei fiori tra i carri. Per informazioni sul Carnevale 2012 a Nizza, clicca qui.

Quebec: Sebbene nell’immaginario comune il Carnevale sia legato a luoghi caldi, vi sono regioni del mondo fredde che diventano bollenti in occasione di questa festa. Il Quebec Winter Festival (clicca qui) è uno degli appuntamenti più attesi del Canada che, tra 27 gennaio e 12 febbraio, si trasforma in un palcoscenico per clown, maschere, sfilate notturne all’insegna della musica e del divertimento. In questo periodo, il Carnevale viene inoltre festeggiato con gare per le migliori sculture di ghiaccio, corse in canoa su ghiaccio, competizioni con le slitte trainate da husky e i bagni di neve. Simbolo della festività Canadese è il Bonhomme Carnaval, un gigantesco pupazzo di neve con berretto rosso, cintura multicolor e trombetta rossa. Questa mascotte è presente tanto nei travestimenti che nei gadget indossati da tutti come ornamento distintivo per il Carnevale. Molto spesso qualcuno suona la trombetta ad indicare che in quel preciso momento si sta consumando uno dei momenti di maggior divertimento. Il luogo di celebrazione maggiore del Carnevale è inoltre l’enorme palazzo di ghiaccio (è realizzato con neve pressata) di Place de l’Assemblée- Nationale, considerato oltre che la casa di Bonhomme Carneval il punto di incontro per le numerosissime feste. Per informazioni sul Carnevale 2012 in Quebec, clicca qui.

 

Maurizia Marcoaldi

Tags:

Altri Articoli Interessanti: