ViaggiNews

Capodanno 2012 Barcellona: cosa fare e dove andare

giovedì, 22 dicembre 2011

Barcellona, il Capodanno della movida \ Roma – Se si chiedesse di scegliere un aggettivo per descrivere il Capodanno a Barcellona forse il più quotato sarebbe “musicale”: la notte di San Silvestro nella città più “discotecara” de Pianeta è senza dubbio all’insegna di luci stroboscopiche e musica a tutto volume; qui infatti non c’è una lunga tradizione di feste in piazza e fuochi d’artificio così, anche nella notte di Capodanno, si opta per le discoteche più inn della città.

Non si può dunque non citare il celeberrimo Razzmataz, la discoteca più grande della città, dove tra cinque diversi ambienti,ognuno potrà trovare la musica a lui più congeniale. ma se si cerca qualcosa di più “hollywoodiano” non si può che optare per l’Elephant, la discoteca più chic di Barcellona meta del più blasonato jet set. Naturalmente vi sono numerosi altri locali come il celebre Pacha, fratello minore del più noto omonimo di Ibiza, o il Mirabe, per ballare vedendo Barcellona dall’alto del Tibidabo, e molte altre ancora: ognuna propone la sua particolare musica e ambientazione, dando vita ad un’offerta tra le più variegate nel panorama europeo.

Le possibilità non sono comunque da meno per chi volesse qualcosa di più tranquillo ma altrettanto divertente: dal porto a Plaza Catalunya, l’intera Rambla è un fiorire di eccellenti ristoranti pronti a conquistare il vostro palato con paella e ottimi piatti di pesce; naturalmente prenotare con largo anticipo è a dr poco obbligatorio.

In fine, per chi alla piazza proprio non sa rinunciare, Barcellona si è negli ultimi anni attrezzata: i punti principali di ritrovo sono Plaza Catalunya e la Plaça de Toros Monumental: qui non dimenticate di portare con voi i dodici chicchi d’uva per   ll’uva de la suerte, ovvero la tradizione che vuole come gesto di buon auspicio quello di mangiare un chicco d’uva nei dodici secondi prima della mezzanotte, ad ogni secondo… fortuna a quanto pare assicurata!

In fine i più temerari potranno gettarsi nel vero Capodanno folle di Barcellona, le cosiddette “macrofiestas de Nochevieja”: si tratta di grandissimi raduni in cui ballare e bere fino all’alba, normalmente tenuti in strutture particolarmente capienti come Palau Sant Jordi, el Poble Espanyol o il pabellón olímpico Vall d’Hebron. Qualcosa di simile può essere ritenuto anche il grande evento che si tiene preso “l’enorme struttura del Maremagnum, per l’occasione trasformata in una gigantesca discoteca a cui si affiancano bar, locali e ristoranti aperti fino all’alba quando, prima di andare a letto, è d’obbligo desayunar – ovvero fare colazione.” (fonte: www.viaggiandoineuropa.it).

Un Capodanno ricco di eventi dunque quello di Barcellona, forse più adatto a chi ama una vita sfrenata ma, all’interno del quale, chi sa ben cercare potrà senza dubbio trovare ciò che più losoddisfa!

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: