ViaggiNews

News |Thailandia: alluvioni senza fine, paese in ginocchio

venerdì, 21 ottobre 2011

IMPOSSIBILE FERMARE L’INONDAZIONE DI BANGKOK, MESI DI PIOGGE INCESSANTI HANNO DISTRUTTO LA THAILANDIA \Roma – Sono tre mesi che la Thailandia ha a che fare con la peggiore inondazione degli ultimi 50 anni. Da luglio le piogge incessanti hanno causato alluvioni e inondazioni senza sosta su tutto il territorio del paese che sono costate la vita ad oltre 350 persone e danni che ammontano a circa 2,5 miliardi di euro.

La situazione non è destinata a migliorare e tra la giornata di oggi e domani il livello dell’acqua dovrebbe salire maggiormente,  rendendo la città di Bangkok ancora più esposta alla quanto oramai probabile inondazione. Il governo del paese, in carica da poco più di due mesi, sta tentando varie misure per far defluire l’acqua ed ha autorizzato l‘apertura delle chiuse, che sono circa 200. Nonostante queste misure il Primo Ministro Yingluk Shinawatra ha affermato che sarà impossibile proteggere la città che  si trova nel punto più basso rispetto al sistema fluviale della Thailandia ed è attraversata da oltre duemila canali che sono strapieni di acqua. Alcuni quartieri sono oramai allagati e con l’apertura delle chiuse dei canali si vorrebbe cercare di salvare dalla inondazione almeno le zone più importanti sia a livello storico che economico di Bangkok.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: