ViaggiNews

Destinazioni|Autunno in Toscana: Sagre, Vino, Trekking e non solo

lunedì, 12 settembre 2011

AUTUNNO IN TOSCANA: SAGRE, VINO TREKKING E NON SOLO/Roma – La Toscana è conosciuta in tutto il mondo per le bellezze del paesaggio e per le sue eccezionali specialità enogastronomiche. L’autunno ed in particolare il mese di ottobre da queste parti offrono un ricco calendario di feste e sagre paesane,in Italia uno dei più gremiti di eventi. Se il mese di ottobre comincia ad essere un po’ troppo freddo per un’escursione di Pescaturismo o Ittiturismo (anche se questo dipende in realtà più dalle previsioni meteo e dalla resistenza degli aspiranti pescatori che da difficoltà vere e proprie) e un bel percorso di trekking in Maremma, tra i più rinomati a livello italiano ed europeo non viene proprio incontro ai vostri gusti, uno dei modi migliori per immergersi in questa stupenda regione è senz’altro quello di frequentare una o più delle sagre autunnali i programma nei vari comuni, ossia:

La “Festa della Castagna”, in programma a Montieri, Monticello Amiata, Monterotondo Marittimo, Arcidosso e Scarlino;
la Sagra della Castagna a Montorsaio;
la “Festa dell’Uva” a Cinigliano e Monterotondo Marittimo;
la Sagra del Porcino a Casale di Pari;
la Festa della Biondina a Cana;
la Festa del Vino a Grosseto;
la Sagra dei Funghi a Scarlino.

Se poi queste non vi bastano, un’altra idea da non sottovalutare è quella di percorrere la strada del vino delle terre di Arezzo. Per il pernottamento, se l’idea del weekend vi affascina, l’offerta è ampia ed adatta a tutte le tasche e sarebbe veramente riduttivo fare un elenco o privilegiare alcuni rispetto ad altri, per cui ci limiteremo a dire che sono tantissime le soluzioni offerte, che vanno dal B&B all’albergo di lusso passando per tantissimi, e molto invitanti, agriturismi. Tutti esaurientemente presentati nei rispettivi siti internet, per cui consigliamo un bel giro sul web prima di iniziare il viaggio. Esattamente come sarebbe riduttivo citare alcune delle specialità culinarie toscane rispetto ad altre, rappresentate da una varietà eccezionale ed in grado di soddisfare tutti i palati. L’unica avvertenza, gustate tutto ciò che volete e che troverete invitante, purché accompagnato da una bottiglia dell’irrinunciabile Chianti.

Andrea Mariani

Tags:

Altri Articoli Interessanti: