ViaggiNews

News | Lunedì da controesodo: situazione autostrade

lunedì, 29 agosto 2011

 

LUNEDì DI CONTROESODO SULLE AUTOSTRADE ITALIANE, TRAFFICO FLUIDO SENZA CODE \Roma – L‘estate è agli sgoccioli per molti vacanzieri dell’Italia e a meno che non si iniziano le vacanze in questi primi 10 giorni di settembre la maggior parte della popolazione è pronta a rientrare nelle proprie case e nei propri luoghi di lavoro. Il secondo weekend dopo ferragosto ha visto sulle strade e autostrade italiane traffico molto sostenuto soprattutto negli snodi più importanti del paese.

Autostrade non ha registrato, nelle giornate di sabato e domenica, particolari situazioni di criticità anche in quei punti ritenuti più a rischio nell’estate 2010 come per il nodo fiorentino, da sempre principale punto di congestione per i rientri verso nord. La maggiore fluidità è stato garantita dall’apertura della terza corsia, che ha ridotto i tempi di percorrenza sul tratto ma, in tutte le autostrade italiane il controesodo estivo è stato agevolato con la rimozione totale dei cantieri di lavoro e il divieto di circolazione dei mezzi pesanti.

Come previsto molti italiani hanno aspettato la mattinata di oggi per mettersi in macchina e rientrare nelle loro città. Autostrade per l’italia conferma quanto già detto nel weekend, con previsioni da bollino rosso per la giornata odierna, con le solite concentrazioni di traffico in alcuni punti autostradali.

Per il momento si registra traffico intenso ma scorrevole solo sulla A3 Salerno-Reggio Calabria. Fluida invece la circolazione in Campania, grazie ai nuovi tratti composti da tre corsie per senso di marcia, in Basilicata e in Calabria. Continua il piano di gestione del traffico che prevede la presenza di 330 uomini e 85 mezzi, in collaborazione con la Polizia Stradale, per garantire assistenza a chi viaggia sulla A3 dove grazie a tale piano non si sono registrati incidenti gravi.

Alcuni rallentamenti sono previsti nel nord Italia sulla A22 del Brennero in direzione sud a causa dell’arrivo dei turisti tedeschi nel nostro paese.

Federica Fralassi

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: