Bagaglio smarrito in aeroporto? Come risolvere immediatamente

Imbarcare la valigia per molti è un vero e proprio incubo perché può voler dire bagaglio smarrito e un’infinità di problemi connessi. Scopriamo come risolvere immediatamente il problema.

In generale, laddove possibile, è meglio non imbarcare il baglio. Così si evitano lunghe file al check in, di dover attendere poi lo sbarco e anche tanti problemi e preoccupazioni. Ovviamente in alcuni casi è fondamentale avere più spazio ma si può risolvere anche diversamente: ormai a bordo è possibile portare (a pagamento quasi sempre) uno zaino più un trolley, quindi si ha spazio a sufficienza.

Valigia Smarrita
Valigia Smarrita (Foto Canva)

Inoltre talvolta è meglio spedire un pacco con le proprie cose che avere la valigia. Raramente un corriere perde un pacco, questo arriva in tempi brevi e costa anche di meno. Il problema però sorge anche quando non c’è spazio a sufficienza a bordo e la compagnia sceglie di imbarcarvi lo stesso il bagaglio.

Bagaglio smarrito: come fare

Arrivate, iniziate la vostra vacanza, e scoprite che il bagaglio all’arrivo in aeroporto non è sul rullo. Panico, preoccupazione e ovviamente un problema pratico da risolvere. Cosa succede? Quando un bagaglio viene rilasciato al check in inizia il suo viaggio nei tunnel dell’aeroporto. C’è una fitta rete che collega tutti i punti check in alla destinazione finale. Ovviamente, anche se il sistema è automatizzato, qualcosa può andare storto.

Il bagaglio quindi può finire in un’altra destinazione, può essere smarrito o restare proprio in aeroporto. Se non dovesse arrivare a destinazione, la prima cosa che dovete fare è andare all’ufficio oggetti smarriti. Questi sono sempre dove c’è il recupero bagagli. Mostrate la tessera che vi hanno dato al check e riempite il modulo che vi sarà consegnato. Questo è il PIR, Property Irregularity Report dove si fa una specifica formale dell’accaduto.

In questo modo inizieranno le ricerche per rintracciarlo. Inoltre potete utilizzare il sistema della compagnia aerea e dell’aeroporto per rintracciarlo. Occorrono solitamente 24 ore per trovarlo nella maggior parte dei casi ma possono volerci alcuni giorni o, nella situazione peggiore, questo potrebbe non essere mai più rinvenuto. Se la valigia non viene rintracciata entro 3 settimane viene decretata come smarrita. Da quel momento si può chiedere un risarcimento danni. Quando viene ritrovata, se in tempi brevi, sarà consegnata all’hotel o alla vostra destinazione, altrimenti all’indirizzo di casa.

Bagaglio
Bagaglio (Foto Canva)

Ma nel frattempo come si fa? La compagnia aerea deve rispondere sempre della valigia quindi se doveste arrivare senza valigia dovete contattare proprio questa perché vi sarà fornito un kit di prima necessità è in alternativa dei buoni economici per acquistare i beni utili. Secondo la Convenzione di Montreal del 1999 il risarcimento della valigia può arrivare ad un massimo di 1200 euro, per questo si invitano i clienti a non mettere soldi o beni preziosi all’interno. C’è un ma, non tutte le compagnie infatti aderiscono a questa convenzione e c’è chi corrisponde 20 euro per ogni chilo, fino a un massimo di circa 400 euro.

Per presentare la richiesta formale bisogna contattare la compagnia con biglietto, ricevuta della valigia, copia del PIR. La compagnia può anche rifiutarsi se non ritiene di essere responsabile, in quel caso bisognerà contattare un avvocato. Ma questa situazione è comunque rara.

Il segreto essenzialmente è chiamare immediatamente la compagnia e lamentarsi, mandare email, messaggi sulla pagina Facebook oppure recarsi direttamente al punto in cui è presente la sede all’interno dell’aeroporto. Facendo presente il problema, si attiveranno subito per una soluzione economica. Dal punto di vista pratico, per evitare spiacevoli accadimenti, bisogna sempre viaggiare mettendo nello zaino o nella borsa di bordo ricambi e prodotti fondamentali per sopravvivere almeno una giornata, in caso di smarrimento del bagaglio. Meglio usare la borsa in stiva solo per vestiti e simili, evitando fotocamere, soldi, prodotti importanti.