Le terrazze sul mare più belle d’Italia dove andare in autunno

Dove andare al mare in autunno. I 3 borghi più belli da vedere

Il mare d’inverno sa essere più bello e suggestivo perfino di quello estivo. Già perché tolti gli ombrelloni, la folla e il caldo soffocante rimane un paesaggio da favola e quel senso di struggente malinconia. Indubbiamente visitare i borghi sul mare più belli d’Italia in autunno vuol dire immergersi in un’atmosfera incantata. Perfetta per un weekend romantico dove stringersi in un abbraccio con la propria dolce metà o per vedere un posto diverso dal solito.

Borghi mare
Vernazza, il borgo di mare più bello anche in autunno

In Italia ci sono tanti borghi sul mare estremamente belli che diventano speciali in autunno. Delle terrazze sul mare dove ammirare paesaggi, baciati dai primi venti più frizzanti e poi sedersi a mangiare le tante specialità locali. Ecco dunque dove andare in autunno a vedere il mare.

I 5 borghi sul mare più belli da vedere in autunno

Chi ha detto che solo in estate si va al mare? Il mare è un luogo spettacolare tutto l’anno che non finisce di stupire mai. Perfino quando c’è la pioggia diventa suggestivo visitare questi borghi e terrazze sul mare. Anzi, un weekend in autunno in un borgo sul mare può essere molto più affascinante che un fine settimana fra le campagne o le città d’arte. Insomma se avete voglia di quel sapore unico e particolare che ha il mare d’inverno dovete andare qui.

  • Polignano a mare, Puglia
  • Sperlonga, Lazio
  • Vernazza, Liguria
  • Atrani, Campania
  • Sirolo, Marche

I colori di Vernazza sul mare

L’autunno è perfetto per visitare le Cinque Terre. Senza l’orda di turisti potrete vedere questi luoghi spettacolari in tutta la loro bellezza. E Vernazza è uno dei più suggestivi. Casette colorate, vicoli stretti e piazzette che si aprono su scorci sul mare. Intorno una natura lussureggiante dove fare trekking e passeggiate.

Il bianco di Polignano sul mare

D’estate i contrasti fra il bianco e l’azzurro vengono confusi dalle innumerevoli persone che affollano questo incantevole borgo. Polignano è a picco sul mare, con le case bianche costruite sulla roccia e affacciate su un mare azzurrissimo. Girate fra i vicoli e fermatevi nelle terrazze panoramiche a vedere questi paesaggi mozzfiato. E andate poi alla scoperta delle bellissime grotte.

Il borgo sul mare vicino Roma

In estate i prezzi salgono e Sperlonga diventa un enclave per pochi. Ma in autunno diventa decisamente più alla portata di tutti. E potete quindi godere di questo borgo vicino Roma in cui le stradine bianche si aprono su scorci sul mare con piazzette che diventano terrazze. A poca distanza si trova poi Gaeta con la sua spettacolare Montanga Spaccata.

Borghi mare autunno
Atrani sulla Costiera Amalfitana, uno dei borghi più belli da vedere in autunno

La costiera amalfitana in autunno

Prezzi finalmente accessibili,strade libere e un paesaggio mozzafiato. Non perdete tempo e andate subito in costiera amalfitana e fermatevi al borgo di Atrani, uno dei più belli e suggestivi. Un borgo medievale con stradine e mura antiche affacciato sul mare.

La terrazza delle Marche

Sirolo è un piccolo borgo delle Marche in posizione dominante da cui godere di una vista straordinaria. La sua piazza principale è una terrazza sul mare. Alle spalle vicoletti e stradine e uno dei teatri all’italiana più belli di tutta la regione.

In autunno il mare esercita sempre un grande richiamo e in questi borghi lo potrete vedere da una posizione bellissima: una terrazza sul mare.

 

Previous articleA due passi da Roma la delizia della castagna: le 3 sagre imperdibili
Next articleA caccia di vip: questi sono i 5 viaggi da fare se vuoi incontrare gente famosa
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.